Vuoi avere sempre il bagno in ordine e pulito? Ecco alcuni consigli che ti possono aiutare

Ecco come ottenere il bagno pulito e igienizzato.

Il bagno dev’essere sempre perfettamente lindo: un bagno pulito cosi così fa un’impressione pessima su eventuali ospiti.

Lavate ogni giorno il pavimento, una volta il mese spostate i mobiletti appoggiati alle piastrelle e lavate quest’ultime con una spugnetta imbevuta di aceto puro: lasciate agire e risciacquate quando si è asciugato.

Ogni giorno passate una spugnetta imbevuta di aceto sui rubinetti, ricordandovi di sciacquare e asciugare.

Ogni tanto versate aceto intorno alla base e poi spazzolate con uno spazzolino da denti vecchio, molto utile per pulire zone dove la spugna non arriva.

Per i beccucci incrostati di calcare fate così: svitate la parte finale dei rubinetti, se la prima volta è dura, utilizzate una pinza o lo schiaccianoci, avvolgendo uno straccio attorno al beccuccio per non deformarlo, e manovrate con dolcezza. Il beccuccio si compone di tre parti: un anello che si avvita, una griglietta e una guarnizione: smontatele, immergetele in una ciotola di aceto e lasciate agire: se è molto che non lo fate, ci vorrà una notte. Poi sfregate con uno spazzolino da denti vecchio e rimontate tutto evitando di avvitare con forza perché non è necessaria e la volta dopo si farà più presto.

Chiudete il tappo cromato dei lavandini e versate aceto. Poi lasciate agire e spazzolate. Fate lo stesso con il foro di uscita dell’acqua che si trova sotto il rubinetto: spazzolino e aceto.

Con il getto della doccia procedete allo stesso modo dei beccucci se è smontabile. Se non lo è, mettete la ciotola di aceto sul piatto della doccia e adagiatevi dentro il getto.

In questo modo non avrete mai il getto della doccia con buchetti ostruiti o rubinetti dai quali cola mezzo getto d’acqua. Poiché è la pressione dell’acqua a far partire lo scaldabagno a gas, se il calcare impedisce all’acqua di passare con forza, lo scalda bagno lavora male consumando di più. Per quello elettrico, il risultato è un consumo maggiore di acqua e quindi di elettricità per riscaldarla.

Antichi rimedi naturali

Olio essenziale di Lavanda

 11,50
fiori di Lavanda
 8,00

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi