Erbe officinali antisettiche contro infezioni e infiammazioni

Hai deciso di curare una piccola infiammazione con rimedi naturali? Ecco un piccolo prontuario delle situazioni che si possono facilmente affrontare con la fitoterapia. Ma cos’è esattamente un’erba antisettica? Si definisce antisettica qualsiasi sostanza in grado di uccidere i microrganismi, principali responsabili di numerose infezioni dell’organismo umano. Molte sono le erbe con proprietà antisettiche, disinfettanti e battericide che, scelte con cura, possono aiutare a combattere diversi problemi e a ristabilire l’equilibrio dell’organismo.

Prevenire le infezioni intestinali

Per prevenire le infezioni intestinali si consiglia l’olio essenziale di Limone: 1-2 gocce su una zolletta di zucchero o in poca acqua, una o due volte al giorno, vanno prese a scopo preventivo per 7-10 giorni, in caso di alimentazione “a rischio”.

Contro gengiviti e stomatiti

Per la sua azione astringente l’olio essenziale di Mirra è indicato per risolvere gengiviti e stomatiti: 10-15 in mezzo bicchiere d’acqua, per gli sciacqui. Sulla pelle l’olio essenziale di Mirra, diluito in olio, ha virtù antisettiche, disinfiammanti, antirughe e antireumatiche.

Combattere l’herpes

Una spiccatissima azione antibatterica è attribuita all’estratto di semi di Pompelmo, che si può usare su eruzioni erpetiche e per alcune micosi (infezioni da funghi): Si applica sulla parte 2 – 4 volte al giorno.

Contro le infiammazioni alle vie urinarie

Per risolvere in modo naturale le infiammazioni delle vie urinarie si può impiegare l’olio essenziale di Pino: 1-2 gocce su una zolletta di zucchero per 2-3 volte al giorno. Quest’olio essenziale ha anche proprietà balsamiche, espettoranti e antireumatiche: si può quindi impiegare (diluito in acqua od olio) per fumenti o applicazioni esterne.

Se la gola brucia

In caso di mal di gola, molte erbe come la Melissa e il Timo si possono usare come olio essenziale o infuso, combinando all’azione antisettica altre virtù. Anche molte delle spezie usate in cucina, come Cannella, Zenzero e Chiodo di garofano, hanno proprietà antisettiche: aromatizzare il tè o il latte caldo con un po’ di polvere di Cannella, per esempio, può essere una buona precauzione dopo un colpo di freddo e quando la gola brucia. Va ricordata, inoltre, la Propoli che ha proprietà antisettiche e antiinfiammatorie. E’ reperibile in numerose forme e preparati, da prendere secondo i dosaggi riportati sulle confezioni.

Disinfettare ferite e irritazioni della pelle

Per disinfettare piccole ferite o lenire irritazioni della pelle dovute a piccole scottature, punture d’insetti o abrasioni è indicata l’essenza di Lavanda. Mettere una goccia sulla mano e diluire con poca acqua prima di strofinare sulla parte. Ha un’azione antisettica, lenitiva e cicatrizzante. Consigliata anche la Calendula, che abbina alle note proprietà antiinfiammatorie anche un’azione antibatterica che la rende adatta per l’igiene intima e per numerosi problemi di pelle, sotto forma d’estratto o tintura madre (da diluire in acqua) o come componente di creme e pomate.

Molto utile anche l’estratto alcolico di Bardana. Tale estratto, può anche essere impiegato per uso esterno per combattere le verruche o per dare sollievo al prurito.

Se avete letto questo articolo potrebbe interessarvi: