Dimagrimento sano e naturale, d’estate è più facile

L’estate è alle porte e come tutti gli anni, per molti di noi tornare in linea diventa una priorità ma il tempo a disposizione per un dimagrimento in tempo utile è ormai molto ridotto. Ciononostante, non scoraggiatevi! L’estate è un ottimo periodo per iniziare una dieta perché il caldo aiuta a ridurre la sensazione di fame, ci regala più tempo all’aria aperta e ci stimola naturalmente a bere di più.

Ricordate che i dimagrimenti più sani e naturali non sono mai “prodigiosi” e richiedono alcuni mesi per dare risultati apprezzabili. Non date ascolto a chi vi promette miracoli perché, anche fra i rimedi erboristici, la forte domanda ha fatto proliferare combinazioni e preparazioni di ogni genere e spesso erbe consigliate come “dimagranti” possono avere effetti indesiderati sulla base delle caratteristiche individuali.

Evitiamo gli errori più comuni

Primo: le erbe non possono da sole far perdere chili. Seguendo un regime alimentare ipocalorico, accompagnato da un’adeguata attività fisica e dalla giusta assunzione di liquidi, rimedi erboristici mirati possono essere di grande aiuto agevolando il drenaggio dei liquidi, dando una mano all’intestino e regolando il sistema nervoso.

Secondo: non siamo tutti uguali, quindi, anche per i rimedi naturali, il passaparola va mediato dal consiglio del proprio erborista di fiducia. Per decidere le erbe più adatte a noi è necessario valutare attentamente una serie di fattori come ad esempio l’età, lo stile di vita, la tipologia fisica o eventuali patologie in corso.

Terzo: è importantissimo imparare a trovare il giusto limite al dimagrimento che ci imponiamo. Se è importante eliminare i chili di troppo che creano un disagio psicologico o un problema di salute, è bene imparare a piacerci e a stare bene con il nostro corpo così com’è, evitando la mania di perfezionismo e la tendenza verso silhouette “da rivista” che ci obbligano inutilmente a convivere con una continua sensazione di “non essere all’altezza”.

I rimedi utili

Per fare il pieno di fibre

Per dimagrire è utile passare a un’alimentazione che comprenda largo uso di vegetali ricchi di fibre insolubili, che assorbono acqua, favorendo la sensazione di sazietà e facilitano il transito intestinale, limitando l’assorbimento di sostanze nutritive. Quando l’alimentazione non è sufficiente è necessario integrare l’assunzione di fibre con rimedi erboristici come il Glucomannano, il baccello di Fagiolo, la farina di Guar e la cuticola di Psillio. Vanno assunti prima dei pasti, con abbondante acqua, seguendo le indicazioni per ogni singolo preparato, e sono particolarmente indicate in caso di stitichezza per regolarizzare il transito intestinale.

  • Rimedio alla cuticola di Psillio: stemperare due cucchiai da tavola in un gran bicchiere d’acqua che va bevuto prima dei pasti principali.

Per drenare i liquidi

Le diete ipocaloriche, se sane ed equilibrate, hanno un effetto benefico e disintossicante. Per coadiuvare questo processo stimolando la diuresi, è importante bere molto assumendo almeno 2 litri di liquidi non dolcificati al giorno. Nei casi di ritenzione idrica importante esistono numerose erbe capaci di favorire il drenaggio e donare un’immediata sensazione di sgonfiamento. Tra queste, le più diffuse sono la Pilosella e il Rusco, molto efficaci se assunte come tintura madre. Assumere 30/50 gocce di tintura madre in poca acqua, lontano dai pasti, per due volte al giorno.

Per favorire la digestione

Quando i chili di troppo sono associati ad un problema di digestione difficile o lenta, possono essere di grande aiuto gli estratti ricavati dal gambo d’Ananas, che assunti durante i pasti contribuiscono a favorire i processi digestivi. I dosaggi dei preparati possono variare molto da un prodotto all’altro e sono riportati sulle confezioni.

Se il problema è la fame nervosa

Se soffriamo di una continua sensazione di fame che ci “obbliga” a continui spuntini, attenersi ad un regime ipocalorico può diventare una missione impossibile. In questi casi è necessario valutare attentamente i fattori nervosi o di stress e intervenire con erbe dalle proprietà rilassanti e riequilibranti, che aiutino l’adattamento ai periodi di stress, senza ricorrere a palliativi, sempre dannosi per la linea. L’Eleuterococco è una radice dalle proprietà adattogene, originaria dell’Asia che viene spesso impiegata in preparati utili a coadiuvare le diete dimagranti.

Per contrastare il rilassamento cutaneo

Non dimentichiamo che dimagrire significa perdere centimetri. Durante le diete è quindi sempre molto importante dare una mano alla nostra pelle a ritrovare la necessaria elasticità per adattarsi a questo cambiamento evitando le “grinze” e smagliature dovute al rilassamento cutaneo. Oltre ad un’adeguata attività fisica e ad una corretta alimentazione è consigliato un trattamento locale con prodotti erboristici specifici. Prediligete creme e preparati a base di Olio di Mandorle dolci, Vite Rossa, Aloe vera, Olio di Argan e Burro di Karitè.

 

Se avete letto questo articolo potrebbe interessarvi:

Antichi rimedi naturali

Aloe vera succo

 19,90 32,00
 28,00

Antichi rimedi naturali

Manna con Mannite da Fruttosio

 22,50

Cura della pelle

Olio ricco alle Mandorle

 15,80

Antichi rimedi naturali

Pillole di Aloe composta

 15,00

Antichi rimedi naturali

Pozione di Boldo e Carciofo

composta
 29,00

Antichi rimedi naturali

Pozione di Eleuterococco

composta
 34,00

Antichi rimedi naturali

Pozione di Ippocastano e Centella

composta
 34,00

Antichi rimedi naturali

Pozione di Quercia Marina

composta
 29,00

 

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi