Dissetarsi al naturale per combattere il caldo

Anche quest’anno l’estate è arrivata ed è necessario adottare una strategia per evitare di subire gli “effetti collaterali” del caldo. Il nostro corpo è composto per il 65% di acqua e la corretta idratazione dell’organismo è uno dei principi basilari del benessere fisico, tanto più se questo è sottoposto al caldo intenso o ad attività fisica. Con una traspirazione abbondante, è necessario un maggiore apporto di liquidi per mantenere in equilibrio il nostro sistema di termoregolazione ed evirate disidratazione e “colpi di calore”.

Per reintegrare i liquidi persi con la traspirazione è necessario bere almeno 2 litri di acqua al giorno. Per gli sportivi la quantità si alza a 3 litri al giorno. Ma non preoccupatevi, può essere più semplice e piacevole di quello che immaginate!

Ricordate che frutta e verdura sono composte principalmente da acqua, ad esempio l’anguria, il frutto estivo per eccellenza, contiene il 90% di acqua. Consigliamo quindi di consumare 5 porzioni giornaliere di frutta e verdura di stagione per soddisfare parte del fabbisogno di liquidi apportando contemporaneamente, sostanze nutritive “leggere”.

Gli infusi di erbe officinali possono essere un’ottima alternativa all’acqua perché, oltre a svolgere un ruolo reidratante, possono contribuire al vostro benessere con le loro benefiche proprietà. Le erbe, quindi, possono venirci ancora una volta in aiuto, sotto forma di infusi dissetanti da preparare al mattino e consumare freschi nel corso della giornata.

I preparati che aiutano

Tè verde di giorno

 Il tè è forse l’infuso più consumato nel mondo, per le sue virtù corroboranti e aromatiche. Per la preparazione del tè verde le foglie vengono torrefatte direttamente dopo la raccolta, mentre per il tè nero, vengono prima fatte fermentare. Il tè verde ha minori quantità di sostanze eccitanti (teina) e maggiori proprietà angioprotettive, cioè benefiche per i vasi sanguigni.

  • Per preparare una bevanda fresca dissetante non è necessario bollire l’acqua! Basta aggiungere un cucchiaino da caffè di erba ad una bottiglia di acqua minerale naturale da un litro e lasciare riposare a freddo per tutta la notte. Al mattino si potrà filtrare la bevanda chiara e aggiungere a piacere poco zucchero di canna o miele.

Rosa canina e Carcadè la sera

 La Rosa canina ha un sapore gradevole e dissetante e in più è ricca di vitamina C.

  • Per conservare intatto tutto il contenuto vitaminico dell’infuso: aggiungere un cucchiaino da caffè di frutti per ogni tazza di acqua al primissimo bollore o calda e lasciare riposare un quarto d’ora prima di filtrare e consumare freddo. Se ne possono bere diversi bicchieri al giorno, anche nelle ore serali.

Una bevanda rossa dal sapore acidulo è invece il carcadè, dalle virtù rinfrescanti e dissetanti.

  • Preparazione dell’infuso: aggiungendo un cucchiaino di fiori essiccati ad una tazza d’acqua non troppo calda. Lasciare riposare per un quarto d’ora prima di filtrare e dolcificare. La bevanda può essere consumata fredda a piacere nel corso della giornata, perché non contiene sostanze eccitanti.

 Miscele di erbe per tutti i gusti

Molte sono ormai le miscele di erbe e frutti essiccati che si possono trovare in commercio (ad esempio con pezzetti di mela, di pesca e di frutti di bosco disidratati) da cui ricavare piacevoli bevande aromatiche da consumare fredde.

  • Preparazione: porre 2-3 cucchiai della miscela in un litro d’acqua bollente e lasciare riposare 10 minuti prima di filtrare e dolcificare a piacere. Se si desidera si può aggiungere un frutto fresco tagliato a pezzetti, che armonizzi con la miscela.
  • Miscela dissetante, digestiva e rilassante: preparare una miscela in parti uguali di Anice e Liquirizia a cui si può aggiungere, un po’ di Melissa, se si desidera una bevanda rilassante. Aggiungere un cucchiaino di miscela in una tazza d’acqua calda e lasciare riposare fino a raffreddamento, quindi filtrare e consumare.

Le precauzioni

Gli infusi, una volta preparati, si possono conservare in frigorifero oppure a temperatura ambiente per un periodo massimo di 24 ore e vanno, quindi, preparati freschi ogni giorno. Dosi elevate di Melissa sono sconsigliate a chi soffre di disturbi alla tiroide, mentre un uso eccessivo di Liquirizia è sconsigliato in caso di ipertensione. Tutti questi infusi non presentano controindicazioni alle dosi consigliate, che si riferiscono ad adulti sani.

 

Se avete letto questo articolo potrebbe interessarvi: