Liquore di arance

In inverno le arance si mangiano volentieri, ma anche un liquorino si assaggia con piacere di tanto in tanto. E mentre ci mangiamo le arance, possiamo utilizzare la scorza per fare un ottimo liquore.

ingredienti

– 1 kg di arance bio (si usa la scorza)
– 400 gr di zucchero
– 1 l di alcool da pasticceria a 95°
– 1 l di acqua naturale
– una manciata di chiodi di garofano
– una spolverata di nosce moscata

procedimento

lavare bene ad asciugare le arance; prelevarne le scorze con un coltellino affilato (o pelapatate) prendendo solo la parte arancione, non quella bianca che risulterebbe amara; metterle in un vaso di vetro a chiusura ermetica insieme a noce moscata e chiodi di garofano, versarci sopra l’alcool, chiudere ermeticamente, scuotere un pochino e lasciare il tutto in infusione per un mesetto circa. A questo punto, in una pentola capiente far sciogliere lo zucchero nell’acqua e lasciar bollire una decina di minuti a fuoco basso basso, poi spegnere e lasciare raffreddare lo sciroppo.
Mescolare lo sciroppo freddo con l’alcool, eliminando scorze e spezie con l’aiuto di un colino fine.
Imbottigliare filtrando ancora il liquore con un colino o una garza, chiudere bene le bottiglie e lasciarle chiuse almeno un mese prima di assaggiare, meglio due… lo so questa è la parte più difficile, resistere alla tentazione di assaggiare subito.

Eccovi alcuni nostri prodotti per aiutarvi a risolvere questo problema in modo più professionale. Cliccate sul prodotto che v’interessa per aprirne la scheda: