La carenza di Magnesio

A volte siamo tormentati da piccoli ma fastidiosi disturbi?
Potrebbe trattarsi di carenza di magnesio. Capita di dire:

“Sono più nervoso del solito…”
“Provo un senso di stanchezza generale durante tutta la giornata…”
“Mi arrabbio per niente…”
“Faccio fatica ad addormentarmi…”
“Mi sveglio già stanco al mattino…”

Sono fastidi di cui si lamenta chi soffre di una carenza di magnesio.

Cause di carenza

La carenza di magnesio è dovuta nel 99% dei casi, a una scarsa assunzione con l´alimentazione.
Inoltre, lo sforzo fisico riduce la quantità del magnesio presente nelle cellule muscolari: per questo motivo, è soprattutto in coloro che si dedicano allo sport che possono verificarsi più facilmente situazioni carenziali.
Anche lo stress lavorativo e mentale, tende a determinare un deficit di magnesio attraverso vari meccanismi.
Le condizioni fisiologiche caratterizzate da un aumentato fabbisogno di magnesio, come l´accrescimento (infanzia, adolescenza).
Alcuni farmaci (terapia estrogenica sostitutiva, lassativi e alcuni diuretici), possono incrementare le perdite di magnesio con conseguente carenza.
Oltre a un difetto di apporto alimentare, una carenza di magnesio può essere secondaria a patologie, quali il diabete o un malassorbimento intestinale dovuto a forme diarroiche di vario genere.

Azioni del magnesio

Il magnesio svolge diverse azioni all´interno del nostro organismo:

  • contribuisce a regolare la trasmissione dei segnali nervosi
  • è responsabile della contrazione muscolare delle cellule cardiache
  • favorisce la normale produzione delle proteine
  • fa lavorare al meglio gli enzimi necessari per il metabolismo dei lipidi e dei carboidrati e quindi facilita la produzione di energia
  • ottimizza l´assorbimento del calcio, del fosforo, del sodio e del potassio
  • facilita il rilassamento muscolare.
  • Il magnesio può essere sicuramente considerato un elemento fondamentale per la salute

All´interno dell´organismo di un adulto ci sono circa 25 grammi di magnesio, per metà concentrato nelle ossa. Apparentemente sembra poco, ma quando si vanno a vedere le molteplici funzioni che riveste se ne comprende l´importanza. La dose di magnesio quotidiana consigliata da assumere per un adulto è di 6 milligrammi per chilo di peso.

Fonti Alimentari

Nei vegetali verdi il magnesio è presente nella clorofilla, al centro del nucleo pirrolico, che lo protegge probabilmente dall’azione di composti chelanti e dunque ne facilita l’assorbimento. quantità maggiori sono contenute nei legumi, nei cereali integrali e nella frutta secca, anche se più dell’80% del magnesio viene rimosso dai trattamenti di raffinazione dei cereali. Vegetali a foglie verdi e banane sono buone fonti, mentre altri frutti di uso comune, la carne, il pesce ed il latte, sono fonti di minore importanza. Nel complesso, diete ricche in vegetali e cereali non raffinati hanno un contenuto di magnesio maggiore rispetto a quello di diete ricche di carni, prodotti lattiero-caseari ed alimentari raffinati. La dieta italiana standard ha un consumo di 254 mg di magnesio al giorno. La fonte principale è costituita dagli alimenti di origine vegetale: per il 30% da verdura e ortaggi, per il 29% da cereali e derivati, per il 15% dalla frutta. Uova, carne e pesce ne apportano il 14% e latte e derivati il 12%. L’apporto di magnesio con l’acqua è molto variabile a seconda della natura dell’acqua, ed è stato poco quantificato. Sulla base di un consumo di un litro al giorno si può ipotizzare un introito da 1 a 50 mg.

Eccovi alcuni nostri prodotti per aiutarvi a risolvere questo problema in modo più professionale. Cliccate sul prodotto che v’interessa per aprirne la scheda: