Mani screpolate? Le proprietà riparatrici della Calendula.

Il freddo, l’aria secca, il contatto con agenti irritanti e la frequente immersione in acqua con detersivi contribuiscono ad alterare il naturale film idrolipidico della pelle delle nostre mani causando secchezza, screpolature, infiammazioni e piccole ferite. Siccome spesso per ragioni climatiche, geografiche o professionali è impossibile intervenire sulle cause, è molto importante intervenire ai primi sintomi per ripristinare quotidianamente la naturale idratazione cutanea prevenendo così fastidiosi problemi spesso difficili da curare. Quando il fenomeno di disidratazione è già in corso e si è alla ricerca di un rimedio naturale per avere nuovamente mani morbide e lisce, molte sono le possibili soluzioni offerte dalla natura.

Le proprietà cicatrizzanti, antisettiche e lenitive della Calendula si prestano efficacemente a questo scopo migliorando rapidamente l’equilibrio idrolipidico, combattendo le infiammazioni in profondutà e portando ad una veloce guarigione delle piccole ferite. La Calendula è stata impiegata fin dall’antichità per lenire le irritazioni della pelle che causano gonfiore, bruciore e prurito, quindi è ottima contro screpolature, dermatiti, acne, geloni, ustioni, eczemi, psoriasi e punture d’insetti. Inoltre è un valido aiuto per curare le ferite perché favorisce la cicatrizzazione e la ricrescita del tessuto cutaneo. E’ adatta anche alle pelli più sensibili, quindi è indicata per risolvere in maniera naturale le dermatiti da pannolino dei neonati.

Per ricostruire il film idrolipidico della pelle delle nostre mani e risolvere rapidamente le screpolature, è consigliato l’uso regolare (2 o 3 volte al giorno) di una crema alla Calendula di alta qualità, formulata con un’alta percentuale di principio attivo.

Se nonostante la cura i sintomi dovessero tardare a scomparire suggeriamo di abbinare la crema alla Calendula ad un impacco restituitivo.

Ricetta impacco restitutivo

Preparazione: Emulsionare in un vasetto di vetro 2 gocce di olio di Calendula, 1 cucchiaio di gel di Aloe vera, 1 cucchiaio di miele, 1 cucchiaio di olio extravergine di Oliva e 10 g di burro di Karitè puro sciolto a bagnomaria. Lasciare riposare.

Uso: Applicate l’impacco generosamente su tutta la superficie delle mani con un lieve massaggio senza dimenticare le zone interdigitali. Lasciate penetrare l’unguento in profondità per mezz’ora o più evitando contatti oppure indossando guanti di lattice. Risciacquate le mani e applicate la crema idratante alla Calendula.