La Calendula: un’erba, molteplici proprietà benefiche

Vi diamo una scheda completa sulla Calendula, una pianta molto utile per la pelle ma non solo. Vi daremo anche qualche ricetta di facile realizzazione in modo da provare a basso costro le sue molteplici proprietà.

Calendula (Calendula officinalis)

Famiglia: Asteracee e composite

Habitat: prati dell’Italia meridionale

Raccolta: aprile-luglio (fiori)

La Calendula appartiene a un genere che comprende 12 specie di piante sempreverdi. Ha fusto ramoso e vellutato di circa 50 centimetri di altezza e foglie spesse e lanceolate, vischiose al tatto. I capolini florali, di colore giallo- arancione, la rendono simile a una grossa margherita.

La Calendula cresce nei giardini, nei prati e addirittura sui mucchi di detriti o in zone ghiaiose.

Le sommità fiorite si utilizzano fresche o essiccate.

Proprietà: antisettica, antinfiammatoria, cicatrizzante, emmenagoga.

In medicina: a uso interno, come decotto per regolarizzare il ciclo mestruale e curare tosse, raffreddore, coliti, epatiti e ulcera gastrica.

A uso esterno, valido rimedio per le contusioni e la pelle arrossata e infiammata, per estirpare i calli e attenuare i geloni, contro l’insorgere delle vene varicose e come coadiuvante per le micosi del piede. È tra i migliori cicatrizzanti della nostra flora. Per questo è molto apprezzata in pomata per curare ferite, tagli e bruciature. Come impacco per lenire arrossamenti alle parti intime, l’infuso di fiori secchi in olio d’oliva da applicare su bruciature e ustioni.

In farmacopea: ingrediente di prodotti antistaminici contro allergie da polvere e acari.

In cosmesi: l’infuso per pulire e tonificare la pelle del viso e combattere i punti neri.

In cucina: i fiori si possono consumare freschi in insalata oppure secchi, in sostituzione allo Zafferano, per dare colore a risotti e minestre.

foruncoli

Infuso di Calendula: lasciate in infusione 50 g di fiori in 1 litro di acqua molto calda per 10 minuti. Assumetene 2 tazze al dì.

Influenza

Decotto di Calendula: per allievare catarro, tosse, febbre e malattie influenzali sorseggiate durante la giornata e a stomaco vuoto 2 tazze del decotto preparato con un cucchiaino di fiori essiccati di Calendula per un quarto di litro di acqua bollente. Filtrate e lasciate raffreddare.

Infuso ”colori d’inverno”

In quest’infuso troviamo foglie e fiori di Issopo, fiori di Achillea, foglie di Marrubio, foglie di Piantaggine, fiori di Sambuco, foglie di Timo, fiori di Calendula, foglie e fiori di Malva, che hanno delle proprietà decongestionanti e possono alleviare i piccoli malanni della stagione invernale.