Consigli per decorare le uova

In occasione delle feste pasquali si possono personalizzare sia le uova sode, sia quelle di cioccolato.

Acquistate le uova di cioccolato della dimensione che preferite, procuratevi lettere dell’alfabeto di cioccolato per comporre i nomi dei destinatari, decorazioni varie di cioccolato o di zucchero (cucchiaini, tazzine, viti e bulloni, roselline e violette…) e la sorpresa da mettere dentro.

Togliete la confezione all’uovo, bagnate un coltello a lama lunga, sottile e affilata, in acqua bollente e tagliate a metà l’uovo lungo la giunzione. La mano dev’essere ben salsa e l’acqua ben calda. Eliminate la sorpresa, aspettate che il taglio si asciughi bene, appoggiate le due mezze uova su uno strofinaccio e procedete alla decorazione. Bagnate in acqua bollente velocemente la base delle lettere dell’alfabeto e fissatele in posizione premendo, finché non avranno aderito. Proseguite con le altre decorazioni di cioccolato, usando la stessa tecnica. Se volete fissare dolcetti di zucchero, bagnateli con un po’ di cioccolato fuso bollente e poi fissateli. Quando tutto sarà sistemato, fissato e asciugato, inserite la vostra sorpresa, bagnate con cioccolato o acqua bollente molto velocemente i bordi delle due mezze uova e unitele con mano ferma. Appoggiate l’uovo su un dischetto concavo o su un anello di cartone colorato (anche quello della confezione originale) per farlo stare in piedi, avvolgetelo in un foglio di cellofan trasparente, legatelo con un sontuoso fiocco e il vostro uovo personalizzato è pronto.

Potete decorare le uova usando semplicemente cioccolato bianco fuso; versatelo nella tasca da pasticciere con beccuccio sottile e scrivete o disegnate ciò che desiderate.

Per le uova sode colorate si possono utilizzare frutta, verdure e spezie, ma anche i coloranti alimentari.

Fate rassodare le uova e nel frattempo preparate delle bacinelle con le acque colorate. Per ottenere un colore giallo carico sciogliete in acqua calda della curcuma o una bustina di zafferano; per il colore rosa cucinate in parecchia acqua amarene, ciliegie, fragole o lamponi, poi schiacciateli raccogliendo il succo che rimetterete nell’acqua di cottura; per ottenere un blu intenso un po’ violaceo, procedete allo stesso modo con mirtilli neri, more di rovo, fiori di papavero, fiori di sambuco, uva rossa; se volete l’azzurro, cucinate foglie di cavolo rosso; per ottenere il rosso tritate finissime delle barbabietole rosse che acquisterete già cotte e mettetele in acqua bollente, oppure preparate un infuso forte di karkadè; se volete ottenere il verde, cucinate ortiche o spinaci in acqua abbondante, scolateli e strizzateli facendo cadere il liquido nell’acqua di cottura; per avere un bel giallo chiaro sciogliete in acqua calda della paprika oppure cucinate scorze d’arancia o fiori di bardana, di calendula o tarassaco strizzandoli bene quando li togliete dall’acqua. Un bell’effetto marmorizzato si ottiene avvolgendo le uova nella buccia delle cipolle, rosse o bianche, legandole e immergendole in acqua bollente per dar modo al color di trasferirsi.

Usando un mestolo per non sporcarvi le mani, mettete le uova sode nelle bacinelle che preferite e lasciatele finché non prenderanno bene il colore: il guscio, infatti, è poroso e assorbe; poiché si tratta di prodotti naturali, le uova si possono mangiare in totale sicurezza. Scolate le uova con un mestolo e adagiatele su una griglia posta dentro il lavello della cucina, dove potranno asciugarsi senza tingere il tavolo o altro.

Le uova così colorate possono essere utilizzate come decorazione sulla tavola di pasqua o portate nel picnic fuori porta a Pasquetta.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi