Un aiuto per lavare e togliere le macchie nei tappeti e tende

Ecco le ricette giuste.

RAVVIVARE I COLORI

Un metodo semplice per ravvivare i colori dei tappeti di lana consiste in questo: cospargete i tappeti con abbondante sale fino, lasciate agire per un’ora, poi passateli con l’aspirapolvere; girateli a faccia in giù sul pavimento e battete delicatamente tutto il retro con il battipanni; girateli di nuovo e passate ancora l’aspirapolvere: il sale avrà assorbito tutto il grasso e lo sporco.

MACCHIE DI VECCHIA DATA SU TAPPETI E MOQUETTE DI COTONE

Se ne lavano con una soluzione di due cucchiai di shampoo e tre cucchiai di aceto in un litro d’acqua; bagnate bene, risciacquate e lasciate asciugare. Se la macchia è ostinata, sostituite lo shampoo con detersivo per bucato al sapone di Marsiglia.

MACCHIE DI GRASSO E ODORI

Il borotalco e il bicarbonato tolgono le macchie di grasso e gli odori da tappeti e moquette: cospargete, lasciate agire tutta la notte quindi passate l’aspirapolvere.

PULIZIA QUOTIDIANA

Ogni giorno è utile passare bene i tappeti con l’aspirapolvere, in tutti i sensi, e quelli delle camere metterli sulla finestra, al sole e all’aria, per combattere gli acari.

TENDE E VENEZIANE

Ci sono tende che vanno lavate spesso, come quelle della cucina e del soggiorno se sono molto vissuto, e altre che vanno lavate una volta ogni due mesi circa, come quelle della camera, ci sono tende piccole e tende grandi, tende che non si stirano e tende che si stirano, tende a pannelli con la barretta di metallo sul fondo e tende a pannelli da ufficio con catenelle.

COME LAVARE LE TENDE

In genere le tende accumulano più polvere che sporcizia vera e propria, con un’eccezione per quelle della cucina e del soggiorno. Per questo prima di procedere con il lavaggio è bene fare sempre un risciacquo a freddo con poco detersivo e senza centrifuga; procedete con il lavaggio leggero (sintetici 30°c, anche se sono di cotone) perché il risciacquo preventivo avrà eliminato la polvere. L’ammorbidente è sempre e solo aceto. Se si tratta di tende della cucina o del soggiorno, lavatele due volte con il programma leggero piuttosto che usare il programma più forte, anche se sono di cotone. Se sono macchiate o ingiallite, mettete ammoniaca nell’acqua del lavaggio. Se avete la possibilità di farle sgocciolare, evitate la centrifuga: in questo modo le tende di materiale sintetico hanno bisogno solo di un tocco leggero del ferro da stiro e quelle di cotone non hanno pieghe difficili.

TENDE DI PIZZO

Se il pizzo è di cotone, lavate con il programma a mano e non centrifugate assolutamente; se il pizzo è di materiale sintetico lavato come spiegato sopra.

LE TENDE A PANNELLI

Se sono smontabili, lavatele come le altre; se non lo sono, dovete rivolgervi alle ditte specializzate.

LE VENEZIANE

Spolverate ogni giorno girandole davanti e dietro; una volta il mese passatele con uno straccio imbevuto di acqua e ammoniaca o di alcol avvolto attorno a una spatola di legno di quelle che utilizzate in cucina. Una volta l’anno smontatele dai supporti, portateli in vasca da bagno e lavatele con shampoo o un detersivo leggero.

Eccovi alcuni nostri prodotti per aiutarvi a risolvere questo problema in modo più professionale. Cliccate sul prodotto che v’interessa per aprirne la scheda: