Irritazione da mascherina: prevenirla e curarla. Naturalmente!

L’irritazione da mascherina è un problema molto diffuso fra i lavoratori che devono indossarla tutto il giorno come ad esempio: pubblici esercizi, strutture sanitarie, fabbriche, forze dell’ordine. Da questa settimana, il numero di persone che indosserà questo dispositivo di protezione personale tutto il giorno è destinato ad aumentare notevolmente. Anche per chi non deve indossarla per lavoro, la mascherina rappresenta un piccolo, grande strumento di protezione e libertà al quale però la nostra pelle non è abituata.

Come si crea l’irritazione?

Che siano chirurgiche, FFP2 o FFP3, le mascherine indossate per parecchie ore possono provocare arrossamenti e irritazioni fino diventare in alcuni casi vere e proprie dermatiti irritative da contatto o a sviluppare allergie specifiche, soprattutto per chi ha una pelle particolarmente sensibile. E purtroppo con l’arrivo del caldo il problema è destinato ad aumentare.
I fenomeni irritativi sono fondamentalmente tre:
• arrossamento della pelle del viso e dietro alle orecchie dovuto a sfregamento prolungato dovuto alle parti più rigide e agli elastici, che, se non curata, può facilmente trasformarsi in una dermatite da contatto per i soggetti più sensibili.
• irritazione della zona intorno alla bocca dovuta dalla condensa che si crea sotto la mascherina, dovuta al vapore acqueo della respirazione che, condensando, tiene costantemente bagnata la parte, creando un terreno fertile per l’accumulo di sebo e sudore, causando acne e dermatiti.
• allergie scatenate dal contatto con i materiali che compongono la mascherina, come le fibre sintetiche, gli elastici o il ferretto che di solito poggia sul naso. Le allergie si riconoscono da manifestazioni come orticaria, prurito, arrossamenti intensi. In questo caso è necessario contattare il proprio medico.

Come intervenire con metodi naturali?

Per prevenire efficacemente le irritazioni da mascherina, in particolare per chi deve obbligatoriamente indossarla per molte ore, è fondamentale che tutte le parti del viso e delle orecchie interessate, sia trattata preventivamente con una crema barriera naturale.

Ecco una semplice routine realizzabile utilizzando i nostri prodotti naturali:

• Prima di utilizzare la mascherina: lavare il viso nel modo consueto, tamponare con un asciugamano, utilizzare la normale crema idratante viso e il trucco solo per la parte alta del viso che non sarà coperta dalla mascherina. Stendere un sottile velo di Unguento del frate, nelle zone che saranno coperte dalla mascherina o che per voi hanno maggiore tendenza ad arrossarsi. Anche se la pelle sotto la mascherina rimarrà un po’ lucida, questo unguento contribuirà efficacemente a proteggere la pelle e a prevenire e curare molti tipi di irritazione e a contrastare i problemi dovuti al ristagno di umidità grazie alle proprietà cicatrizzanti e lenitive di Iperico e Calendula, a quelle antisettiche della Lavanda e a quelle antinfiammatorie di Menta e Rosmarino.

L’Unguento del frate è disponibile in due formati: 50 ml da borsetta e 100 ml per tutta la famiglia

acquista

• Dopo l’utilizzo della mascherina: detergere il viso applicando con un dischetto levatrucco una piccola quantità di Emulsione delicata alla Rosa per rimuovere con dolcezza tutte le impurità della giornata. Sciacquare con acqua tiepida, possibilmente con l’aiuto di un panno in microfibra, e asciugare tamponando con un asciugamano. Sulla cute integra applicare una crema viso leggera come la Crema idratante viso all’Olio di Argan esercitando un leggero massaggio.  Sulle parti arrossate o irritate stendere nuovamente un sottile velo di Unguento del frate per sfruttarne le proprietà restitutive sulle parti danneggiate nelle ore serali e notturne.

Se hai letto questo articolo potrebbe interessarti anche:

it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Alcuni contenuti o funzionalità del sito qui presenti non sono visualizzabili a causa delle Sue preferenze sui cookie!
Ciò accade perché “%SERVICE_NAME%” utilizza i cookie che ha scelto di non attivare. Per visualizzare questo contenuto si prega di abilitare i cookie di Terze Parti: Clicca qui.