Dizionario delle erbe

Lo studio delle erbe officinali è nato nelle “spezierie” dei conventi in epoche in cui le erbe erano l’unico rimedio possibile in caso di malattia. Da questa tradizione secolare deriva una conoscenza che è stata tramandata fino a oggi che i religiosi utilizzano per preparare i loro rimedi.

Anche per chi desidera risolvere in modo naturale i propri disturbi, conoscere le piante officinali e comprenderne le proprietà e gli usi può essere un valido aiuto per orientarsi e per individuare il rimedio giusto. In questa sezione trovate le principali erbe utilizzate in erboristeria per la preparazione di rimedi naturali: descrizioni, curiosità, consigli, ricette e notizie.

Selezionare il capolettera per visualizzare i termini relativi in ordine alfabetico:

  • ABETE BIANCO (Abiès alba)
    L’Abete bianco, Abies alba o Abies pectinata, è un grande albero sempreverde della famiglia delle Pinacee, si ascrive al genere Abies, che comprende circa cinquanta specie di conifere sempreverdi che raggiungono con l’età dimensioni notevoli. [...]
  • ABETE ROSSO (Picea abies)
    L’Abete rosso possiede proprietà medicinali molto utili soprattutto in caso di affezioni polmonari e malattie dell’apparato respiratorio e ha un effetto balsamico, antisettico ed espettorante.
  • ACERO (Acer campestre)
    L’Acero campestre è un albero a foglie caduche appartenenti alla famiglia delle Aceracee, trova le sue origini nel continente europeo e nell’Asia occidentale e, come la maggior parte delle specie di Aceri, cresce nelle regioni temperate e fredde dell’emisfero boreale. [...]
  • ACHILLEA (Achillea millefolium)
    L’Achillea è una pianta erbacea modesta, ma che nasconde grandi qualità, comunamente è conosciuta anche con i nomi di “millefoglio” e “malerba”, ma per le sue particolari proprietà antiemorragiche e cicatrizzanti è stata spesso denominata come “sanguinella” e “erba dei tagli” [...]
  • AGAVE (Agave americana)
    L’Agave è una pianta curativa, le foglie svolgono un’efficace azione diuretica e depurativa del sangue, agiscono come antinfiammatorio e calmante nella cura di disturbi dell’intestino e del fegato, come itterizia, dissenteria, digestione difficile, flatulenza e stipsi. Per uso esterno esercitano un’azione antinfiammatoria e calmano le irritazioni in caso di piccole lesioni, scottature, irritazioni cutanee, dermatiti, catarro agli occhi e oftalmie in generale.
  • AGLIO
    L’aglio è una delle piante aromatizzanti tra le più comuni e appartiene alla famiglia delle Liliacee, la stessa della cipolla ( Allium cepa). E’ una pianta erbacea originaria dell’Asia e successivamente diffusa in tutti i climi caldi, oggi viene coltivata dal Mediterraneo all’Asia centrale. [...]
  • ALBICOCCA (Prunus armeniaca)
    L’Albicocca è un frutto drupaceo di un alberello di modesta statura, Prunus armeniaca, appartenente alla numerosa famiglia della Rosacee. Originario della Cina Occidentale e della Manciuria, [...]
  • ALCHECHENGI (Physalis alkekengi)
    L’Alchechengi è una pianta dotata di preziose proprietà medicinali e come tale è coltivata fin dall’antichità, svolge una potente azione diuretica e depurativa. È efficace come tonico, ricostituente e febbrifugo in caso d’influenza ed è utile nella cura e nel trattamento della gotta e dei reumatismi. I suoi frutti inoltre svolgono un’azione nutriente e leggermente lassativa.
  • ALCHEMILLA (Alchemilla vulgaris)
    L’Alchemilla è una pianta vivace, appartenente alla famiglia delle Rosacee e conosciuta comunamente con i nomi di erba di stella o di erba ventaglina. [...]
  • ALLORO (Laurus nobilis)
    L’Alloro, conosciuto anche come lauro, è una pianta sempreverde nota sin dai tempi antichi. Era consacrato al dio apollo e da migliaia di anni è impiegato in campo medicinale per le sue proprietà antisettiche e stimolanti. [...]
  • ALOE (Aloe Vera)
    Il genere Aloe, appartenente alla famiglia delle Liliacee, comprende circa 350 specie di piante “grasse” perenni originarie delle zone aride dell’Africa meridionale e orientale e delle isole dell’oceano indiano, poi l’Aloe è stata naturalizzata in Africa settentrionale, Spagna, Indonesia e nelle isole del Mar delle Antille [...]
  • ALTEA (Althaea officinalis)
    L’Altea, comunamente conosciuta con i nomi di “bismalva”, “malvacchione” o “malvone” ha una lunga storia come pianta medicinale e alimentare: era, infatti, conosciuta e utilizzata dagli antichi Egizi e Siriani, [...]
  • AMAMELIDE (Hamamelis virginiana)
    Pianta ornamentale dalle dimensioni di un arbusto o di un alberello, come pianta medicinale fu inclusa per la prima volta nella farmacopea statunitense intorno al 1882, e ora è aumentata la sua diffusione in altre farmacopee nazionali, [...]
  • AMARENA (Prunus cerasus)
    L’Amarena è il comune frutto del Prunus cerasus, una delle numerose specie di Prunus, appartenente all’innumerevole famiglia delle Rosacee. L’albero di Amarena è una pianta molto antica [...]
  • ANANAS (Ananas sativus)
    L’Ananas è un alimento dall’alto valore nutritivo, con un limitato apporto di grassi, e facilmente digeribile. È un ottimo diuretico e disintossicante, favorisce la digestione delle proteine di origine animale, svolge un’efficace azione come fluidificante sanguigno, è un ottimo antinfiammatorio, utile nella cura della bronchite, sinusite e tosse con catarro, inibisce l’appetito dando una sensazione di sazietà. Per uso esterno stimola la guarigione di ferite, ustioni, piaghe e riduce il gonfiore in casi di traumi e dopo interventi chirurgici.
  • ANICE STELLATO (Illicium verum)
    L’Anice stellato è una spezia di origine orientale ricavata da una piccola specie arborea appartenente alla famiglia delle Magnoliacee. È un albero sempreverde originario della Cina sudoccidentale e del Vietnam settentrionale [...]
  • ANICE VERDE (Pimoinella anisum)
    È una delle spezie più antiche che è coltivata da secoli, gli Egizi già nel 1500 a.C. la usavano come cibo e bevanda e la sfruttavano per le proprietà medicinali delle sue foglie e
  • ARANCIO (Citrus aurantium)
    L’Arancia è un agrume frutto dell’Arancio, pianta arborea appartenente alla famiglia delle Rutacee. Due sono le varietà: quella “amara”, con polpa dei frutti generalmente non commestibile, e quella “dolce”, che invece è coltivata per i frutti dolci e succosi. [...]
  • ARCANGELICA (Angelica archangelica)
    Detta volgarmente Arcangelica, questa pianta erbacea molto aromatica è considerata una panacea per ogni malattia nella tradizione dei paesi nordeuropei [...]
  • ARNICA (Arnica montana)
    Pianta erbacea perenne aromatica della famiglia delle Composite, conosciuta e apprezzata nella medicina popolare in Germania già nel XVI secolo. [...]
  • ARTIGLIO DEL DIAVOLO (Harpagophytum procumbens)
    L’Artiglio del diavolo è una pianta appartenente alla famiglia delle Pedaliacee, ordine delle Tubiflore (Dicoltiledoni), la famiglia delle Pedaliacee comprende 16 specie di piante [...]
  • AVENA (Avena sativa)
    L’Avena possiede numerose proprietà terapeutiche. La paglia è un ottimo diuretico e viene impiegata nella cura di artriti, reumatismi e nei casi di ritenzione idrica. I semi sono emollienti, espettoranti, rinfrescanti, ampiamente utilizzati per infiammazioni croniche bronchiali, catarro e tosse.
  • AVOCADO (Persea gratissima)
    L’Avocado è una pianta che appartiene alla famiglia delle Lauracee e trova le sue origini in America centrale e meridionale, gli spagnoli la diffusero nelle isole delle Antille, dopo la conquista del Messico nel 1521 e, solo all’inizio del 1800, arrivò in Florida e California, dove oggi è ampiamente coltivato [...]
  • BANANA (Musa sapientum)
    La Banana è un frutto di altissimo potere nutritivo e calorico, è ricco di vitamine, sali minerali e zuccheri, per questi motivi è consigliato alle persone debilitate e denutrite [...]
  • BARBABIETOLA (Beta vulgaris)
    La Barbabietola è una pianta utilizzata fin dall’antichità per le sue preziose proprietà terapeutiche e medicinali. Le foglie hanno un valore nutrizionale molto superiore a quello della radice e svolgono un’efficace azione lassativa e antinfiammatoria e agiscono come disintossicanti e depurativi del fegato. La radice, oltre a essere un prezioso alimento ricco di zuccheri, è un ricostituente del sangue.
  • BARDANA (Arctium Lappa)
    La Bardana è una pianta erbacea molto antica, assai simile al Rabarbaro, appartenente alla famiglia delle Composite, e conosciuta anche con i nomi volgari di lappa o lappola. [...]
  • BASILICO (Ocymum basilicum)
    Il Basilico è una delle più importanti e coltivate fra le erbe da cucina, appartenente alla famiglia delle Labiate, fu introdotto in Europa dall’Oriente nel XVI secolo come erba alimentare. [...]
  • BERGAMOTTO (Citrus bergamia)
    Il Bergamotto è un piccolo albero da frutto appartenente alla famiglia delle Rutacee, è una varietà dell’arancio Citrus aurantium, ma a differenza di quest’ultimo i suoi frutti non si possono mangiare perché contengono un succo molto acido, assolutamente sgradevole al palato. [...]
  • BETULLA (Betula pendula)
    La Betulla possiede proprietà diuretiche ed antisettiche ed è utile per combattere la ritenzione di liquidi nei tessuti. Aumenta la fluidità della bile e abbassa il tasso di colesterolo nel sangue; è inoltre un buon lassativo, febbrifugo e depurativo.
  • BIANCOSPINO (Crataegus monogyna)
    Il Biancospino è un arbusto che talvolta raggiunge le dimensioni di un albero, appartiene alla famiglia delle Rosacee e in genere cresce in siepi e in boschi di latifoglie. [...]
  • BOLDO (Pneumus Boldus)
    Il boldo è un arbusto o piccolo albero sempreverde appartenente alla famiglie delle Monimiacee; altri nomi botanici del boldo ( che è il nome comunemente usato nella sua terra di origine) sono Boldoa Fragrans e Ruizia Fragrans. [...]
  • BORRAGINE (Borrago officinalis)
    La Borragine, comunamente chiamata anche con il nome di “Borrana”, è un’erbacea annuale, talvolta biennale, appartenente alla famiglia delle Borraginacee, famosa già nell’antichità, era conosciuta principalmente per la sua capacità d’infondere allegria e coraggio, dare conforto all’animo e scacciare la malinconia [...]
  • BOSSO (Buxus sempervirens)
    Il Bosso svolge un’azione febbrifuga, leggermente colagoga ed è un moderato diuretico. Indicato nella cura delle malattie delle vie urinarie, in caso di litiasi renale, cistite e ritenzione di liquidi. Previene e combatte le affezioni reumatiche croniche e, come antinfiammatorio, è particolarmente utile in caso di reumatismi, artriti e nella gotta. Per uso esterno è impiegato come astringente in caso di abrasioni, emorroidi, ferite, tagli e ulcere.
  • CACAO (Theobroma cacao)
    Il Cacao svolge un’ottima azione nutritiva e nello stesso tempo costituisce un efficace tonico e stimolante per il sistema nervoso centrale. Favorisce inoltre la diuresi e contribuisce ad abbassare la pressione sanguigna dilatando le arterie coronariche.
  • CACO (Diospyros kaki)
    Il Caco è un frutto facilmente digeribile, per la composizione dei suoi principi attivi può essere considerato un rimedio della medicina naturale: svolge un’efficace azione astringente e antiemorragica, utile in caso di emorroidi e di emorragie interne improvvise e ripetute, oppure in caso di diarrea e attacchi di dissenteria. Svolge un’azione espettorante nel trattamento di disturbi bronchiali, agisce come ipotensivo conciliando il sonno e attenuando gli stati ansiosi e svolge una blanda azione lassativa.
  • CAFFÉ (Coffea arabica)
    Il caffè è una polvere aromatica ottenuta per torrefazione e macinazione dei semi contenuti nei frutti di una pianta arbustiva sempreverde, Coffea Arabica, di origine tropicale e appartenente alla famiglia delle Rubiacee. [...]
  • CAGLIO (Galium verum)
    Il Caglio esercita un’azione antispasmodica e calmante in caso di cattiva digestione di origine nervosa perché svolge un’azione rilassante sulla muscolatura degli organi che regolano i processi digestivi. È un leggero diuretico ed è indicato nella cura di malattie delle vie urinarie, in caso di litiasi renale, cistite, ritenzione di liquidi, edemi e obesità. Per uso esterno il caglio esercita un’azione cicatrizzante, favorendo la guarigione di ferite, tagli, abrasioni, eritemi e contusioni.
  • CAMOMILLA (sspp.)
    Numerose sono le specie di Camomilla esistenti appartenenti tutti alla famiglia delle Composite. La maggior parte sono originarie dell’Europa centrale e meridionale e dell’Africa nord-occidentale [...]
  • CANAPA (Cannabis sativa)
    La Canapa svolge un’efficace azione come analgesico, sedativo cerebrale, antispasmodico, antinevralgico e in alcuni casi anche come diuretico.È considerata benefica nella cura e nel trattamento della tosse spasmodica, dell’asma e dell’emicrania, soprattutto di origine nervosa, inoltre sembra essere utile anche nel trattamento del glaucoma.
  • CANFORA (Cinnamomum camphora)
    La Canfora è una grande sempreverde appartenente alla numerosa famiglia delle Lauracee. Albero nativo dei paesi dell’estremo Oriente è originario dell’isola di Taiwan, del Giappone e della Cina [...]
  • CANNELLA (Cinnamomum zeylanicum)
    La Cannella possiede proprietà antiparassitarie, antisettiche, antispasmodiche, astringenti, carminative, digestive, febbrifughe, leggermente afrodisiache e tonificanti. Stimola inoltre l’appetito e contribuisce a frenare emorragie e regolare il flusso mestruale.
  • CAPPERO (Capparis Spinosa)
    Il cappero appartiene alla famiglia delle Capparidacee. Pare sia originario dell’arcipelago greco, della Turchia e dell’Egitto. Cresce spontaneo nelle fenditure delle rocce e nelle zone ruderali in tutta la regione mediterranea. [...]
  • CARCADÈ (Hibiscus sabdariffa)
    Il Carcadè è una bevanda aromatica e un ottimo rimedio naturale. Agisce come sudorifero e diuretico, è un ottimo regolatore delle funzioni epatiche e agisce come fluidificante del sangue. Grazie al suo contenuto di mucillaggini protegge le mucose interne, regola le funzioni intestinali ed esercita un’azione leggermente lassativa. È utile per prevenire e combattere l’influenza, il raffreddore e la febbre. Per uso esterno il Carcadè esercita un’azione emolliente, astringente e tonificante.
  • CARCIOFO (Cynara Scolymus)
    Oltre a essere una verdura prelibata, il Carciofo è considerato da sempre un’ottima pianta medicinale utilizzata fin dai tempi dei Greci e dei Romani. [...]
  • CARDAMOMO (Elettaria cardamomum)
    Il Cardamomo appartenente alla famiglia delle Zingiberacee (generi Amomum o Aframomum), è una delle spezie più antiche e una delle più costose. I suoi semi erano già apprezzati in India molto prima dell’era cristiana. [...]
  • CARDO SANTO (Cnicus benedictus)
    Il Cardo Santo, conosciuto anche come “erba benedetta”, è una pianta erbacea annuale che ha avuto per molto tempo la fama di essere una pianta medicinale molto efficace. [...]
  • CAROTA (Daucus carata)
    La Carota è una pianta erbacea biennale, appartenente alla famiglia delle Ombrellifere, molto diffusa e popolare, tanto conosciuta e utilizzata come alimento, ma poco considerata dal punto di vista terapeutico. È originaria dell’Europa, dell’Asia occidentale e dell’Africa settentrionale. [...]
  • CARVI (Carum carvi)
    Appartenente alla numerosa famiglia delle Ombrellifere, il Carum carvi, comunamente conosciuto come Cumino dei prati o Cumino tedesco, è usato sin dall’antichità e coltivato in Europa dall’epoca medioevale. [...]
  • CASCARA SAGRADA (Rhamnus purshiana)
    La Cascara Sagrada è un grosso arbusto, o albero, appartenente alla famiglia delle Ramnacee e al genere Rhamnus, che a sua volta comprende oltre 120 specie di alberi e arbusti sempreverdi diffusi soprattutto nelle regioni temperate dell’emisfero settentrionale. [...]
  • CASSIA (Cinnamomum cassia)
    La Cassia, Cinnamomum cassia, è una delle spezie di più antica tradizione, il suo nome, infatti, compare per la prima volta in un antichissimo erbario cinese del 2700 a.C. appartenente alle famiglie delle Lauracee, la Cassia è originaria della Cina [...]
  • CASTAGNO (Castanea sativa)
    Il Castagno è una pianta submontana che fruttifica solo nei climi mediterranei, appartiene alla famiglia delle Fagacee e si presenta come un grande albero a foglie caduche. [...]
  • CAVOLO (Brassica oleracea)
    Il Cavolo è un alimento prezioso per il suo contenuto in vitamine, sali minerali e amido e ha proprietà medicinali. È efficace come rimedio in caso di tosse, bronchite, raffreddore, influenza e febbre. Svolge un’azione curativa e cicatrizzante di ulcere interne ed esterne. Assunto regolarmente il cavolo aiuta inoltre chi ha problemi di stitichezza, diminuisce il rischio di cancro (specialmente quello al seno e al colon), stimola il sistema immunitario e giova al fegato.
  • CECE (Cicer arietinum)
    I Ceci possiedono alcune proprietà medicinali. L’acqua di cottura dei Ceci è indicata in caso di ritenzione di liquidi e di acido urico, e di accumulo di sostanze di rifiuto nei reni e nel sangue e svolge un’efficace azione antisettica delle vie urinarie. La farina e la purea ottenute con i Ceci agiscono come decongestionante della milza, del fegato e del pancreas, per uso esterno la purea esercita un’azione maturativa e decongestionante nel trattamento di foruncoli, ascessi, infezioni e infiammazioni della pelle in generale.
  • CEDRO (Citrus medica)
    Il Cedro, Citrus cedra o Citrus medica, è conosciuto comunamente anche con i nomi volgari di “Cedrato” in Toscana, “Sedrù” in Liguria, “ Sitron” in Piemonte e “Citru” in Sicilia, appartiene alla famiglia delle Rutacee e occupa un posto particolarmente importante tra gli agrumi. [...]
  • CERA D’API
    La cera d’api, prodotta dalle api operaie, è la secrezione delle ghiandole ciripare situate tra gli anelli dell’addome, conseguente a una trasformazione chimica del nettare. [...]
  • CETRIOLO (Cucumis sativus)
    I semi del Cetriolo sono vermifughi e rinfrescanti. Il frutto fresco è diuretico e depurativo. La polpa è anti costipante ed emolliente. Ha un effetto ammorbidente, rinfrescante, antipruriginoso, decongestionante, schiarente e idratante, riequilibra e deterge tutti i tipi di pelle.
  • CHINA (Cinchona sspp.)
    Il termine “China” è il nome generico di varie specie di piante che costituiscono il genere Cinchona appartenente alla famiglia delle Rubiacee. La China è originaria dell’America meridionale, in particolare della zona orientale delle Ande comprese tra Bolivia e Perù [...]
  • CHIODI DI GAROFANO
    I chiodi di Garofano sono una delle spezie maggiormente commercianti. La spezia si ottiene dall’Eugenia caryophyllata, appartenente alla famiglia delle Mirtacee e originaria delle Molucche e delle Filippine. [...]
  • CICORIA (Cichorium intybus)
    Pianta erbacea perenne, comunamente anche conosciuta con il nome di Radicchio. È una pianta molto antica, il suo uso, infatti, risale all’epoca degli antichi egizi che, come gli arabi, ne consumavano le foglie sbiancate in insalata. [...]
  • CILIEGIO (Prunus avium)
    Il Ciliegio, appartenente alla famiglia delle Rosacee, è un albero a foglie caduche coltivato fin dai tempi più antichi: a testimonianza di ciò, sono stati trovati alcuni noccioli negli scavi di Età neolitica. [...]
  • CIPOLLA (Allium cepa)
    La Cipolla è un ottimo antibiotico, antisettico ed espettorante, utile nel trattamento di bronchiti, laringiti, raffreddori, tosse e nelle gastroenteriti. Svolge un’efficace azione diuretica, purificando il sangue da tossine e sostanze di rifiuto e contribuisce a ridurre il tasso di zuccheri nel sangue. Può essere utilizzata come blando regolatore intestinale. Allevia i dolori reumatici e quelli dovuti alla gotta e ai geloni. Per uso esterno è un ottimo emolliente favorisce la cura dell’acne, delle ferite e la crescita dei capelli.
  • CITRONELLA (Cymbopogon citratus)
    La Citronella è una pianta erbacea del genere Cymbopogon, che a sua volta comprende circa sessanta specie di piante monocotiledoni originarie delle regioni tropicali e subtropicali del “Vecchio Mondo”. [...]
  • COCCO (Cocos nucifera)
    Il Cocco è una pianta tropicale appartenente al genere Cocos della famiglia delle Palme, fino al secolo scorso si riteneva che il genere citato comprendesse circa sessanta specie di piante, oggi invece si è finito che il genere Cocos è monotipico, cioè rappresentato dalla sola specie Cocos nucifera, il Cocco. [...]
  • COLA (Cola acuminata)
    La Cola è una grande pianta arborea dal tronco robusto appartenente alla famiglia delle Sterculiacee, le noci di Cola che siamo soliti trovare in commercio sono i cotiledoni carnosi e bianchi (prima dell’essiccatura) che si estraggano dal grande frutto. [...]
  • CORBEZZOLO (Arbutus unedo)
    Il Corbezzolo possiede proprietà terapeutiche, svolge un’eccellente azione antisettica, è antinfiammatorio, astringente e diuretico. È indicato nel trattamento della diarrea, delle affezioni biliari e del fegato e dell'arteriosclerosi. Grazie alla sua azione sull’apparato urinario è molto utile in caso di cistiti, nefriti, pielonefriti, uretriti, prostatite, e in ogni altra forma d’infiammazione del tratto uro-genitale.
  • CORIANDOLO (Coriandrum sativum)
    Il Coriandolo è una piccola pianta erbacea conosciuta fin dall’antichità: viene, infatti, coltivata da più di 3000 anni e si trova citata nei papiri Egizi, negli scritti degli
  • COTONE (Gossypium herbaceum)
    Il Cotone è una pianta preziosa per le proprietà medicinali dei semi, delle foglie, della corteccia della radice. L’olio ricavato dai semi svolge un’efficace azione ipocolesterolemizzante, utile per abbassare il livello ematico di colesterolo e di grassi, la corteccia della radice è in grado di provocare e rafforzare la contrazione della mucosa uterina in caso di mestruazioni difficili e dolorose (per questo motivo è anche abortiva) ed è inoltre un ottimo emostatico uterino in caso di emorragie.
  • CRESCIONE (Nasturtium officinale)
    Il Crescione è una comunissima pianta erbacea, che è raccolta e consumata principalmente come insalata, l’Italia è conosciuta anche con i sinonimi di “Nasturzio” o “Crescione di acqua”. [...]
  • CUMINO (Cuminum cyminum)
    Il Cumino possiede proprietà carminative, digestive e stomachiche, svolge un’efficace azione stimolante, sudorifera, diuretica e galattogoga. È impiegato per la cura di attacchi di diarrea, dispepsia, cattiva digestione, indigestione, coliche e flatulenze intestinali.
  • CURCUMA (Curcuma longa)
    La Curcuma è un ottimo stimolante generale, cura disordini sanguigni, catarro e cataratta. Svolge un'azione benefica sulla cistifellea favorendo la digestione dei cibi. Facilita inoltre l’eliminazione dei calcoli biliari ed è antispasmodica nelle coliche epatiche.
  • DIGITALE (Digitalis purpurea)
    La Digitale è nota fin dall’antichità come pianta del cuore; grazie alle sue proprietà cardiotoniche e cardiocinetiche. Inoltre, è un ottimo diuretico e calmante dei dolori reumatici. Per uso esterno, infine, può essere impiegata come cicatrizzante in caso di ulcere, piaghe e varici.
  • DRAGONCELLO (Artemisia dracunculus)
    Il Dragoncello è indicato in caso di digestioni lente, difficili, particolarmente laboriose. È ottima per stimolare l’appetito e la secrezione dei succhi gastrici, elimina i gas e le flatulenze in caso di aerofagia e meteorismo. Esercita un’azione antisettica e vermifuga contro i germi, patogeni e vermi dell’apparato digerente. Regola il flusso mestruale ed è ottimo per alleviare e attenuare i disturbi della sindrome premestruale.
  • DULCAMARA (Solanum dulcamara)
    La Dulcamara, Solanum Dulcamara, appartiene alla numerosa famiglia delle Solanacee, la quale è composta di più di 1700 specie, alcune di notevole importanza economica mentre altre interessante solo dal punto di vista orticolo, molte, però sono usate in tutto il mondo a scopo medicinale. [...]
  • ECHINACEA (Echinacea Angustifolia)
    L’Echinacea è una pianta erbacea relativamente poco nota, anche se rappresenta un importante rimedio in molti campi della medicina erboristica, inoltre nelle sue varietà violetta, bianca e gialla è assai apprezzata come pianta ornamentale. [...]
  • EDERA (Hedera helix)
    L’Edera è una pianta erbacea rampicante, bella e decorativa, non è mai stata considerata una pinta di grande importanza medicinale, ma in passato fu considerata un’importante pianta magica per la protezione contro gli spiriti maligni e simbolo di grande fedeltà. [...]
  • EQUISETO (Equisetum arvense)
    L’Equiseto è una pianta erbacea molto antica conosciuta dai farmacisti del Medioevo con il nome di cauda equina o “Coda Cavallina”, ancora oggi così chiamata, pare inoltre che questa pianta sia una delle poche erbe che durante che durante il corso dei secoli non ha subito trasformazioni [...]
  • ERBA CIPOLLINA (Allium schoenoprasum)
    L’erba Cipollina, Allium schoenoprasum subsp. Sibiricum appartiene alla famiglia delle Liliacee e al numerosissimo genere Allium, quest’ultimo, infatti, comprende circa 700 specie di piante biennali o perenni, bulbose o rizomatose, molto aromatiche. [...]
  • ERISIMO (Sisymbrium Officinale)
    L’erisimo, conosciuto comunemente anche con i nomi di “erba cornacchia”o “erba dei cantanti”, è una pianta apprezzata fin dai tempi degli antichi Greci e Romani, che la consideravano un rimedio molto importante della medicina popolare. [...]
  • ESCOLZIA (Eschscholzia californica)
    L’Escolzia svolge un’azione rilassante sulla muscolatura degli organi che regolano i processi digestivi. E’ un antispasmodico indicato nella cura delle coliche, dei dolori muscolari e articolari e nelle infiammazioni, soprattutto dei nervi. Svolge un’azione leggermente diuretica e sudorifera ed è indicato nella cura delle malattie urinarie, in caso di litiasi renale, cistite, ritenzione di liquidi, edemi e obesità.
  • EUCALIPTO (Eucalyptus globulus)
    Al genere Eucalyptus appartengono più di trecento specie, la più importante delle quali, non solo dal punto di vista economico, è sicuramente E. Globus. Appartenente alla famiglia delle Mirtacee, l’Eucalipto è nativo della Tasmania e dall’Australia, [...]
  • FAGIOLO (Phaseolus vulgaris)
    Il bacello del Fagiolo svolge un’efficace azione depurativa e diuretica, esercita una leggera azione cardiotonica ed è un ottimo ipoglicemizzante, e il suo impiego è particolarmente consigliato in caso di diabete.
  • FAVA (Vicia faba)
    Le Fave possiedono buone proprietà medicinali che le rendono un rimedio assai prezioso e del tutto naturale. A livello dell’apparato digerente svolgono un’efficace azione antispasmodica e sedativa, utile in caso di crampi allo stomaco e difficoltà nella digestione. I fiori di Fava sono diuretici, leggermente lassativi e calmanti. I baccelli, agiscono come diuretici.
  • FICO (Ficus carica)
    I Fichi costituiscono un alimento nutriente, ricco di zuccheri semplici e di minerali e possiedono buone proprietà salutari che li rendono un rimedio prezioso del tutto naturale. Svolgono un’efficace azione lassativa, indicata anche per i bambini, facilita la digestione e l’assimilazione dei cibi. Le foglie di fico sono diuretiche e leggermente lassative, contribuiscono a calmare la tosse ed esercitano un’azione emmenagoga.
  • FICO D’INDIA (Opuntia ficus-indica)
    Il Fico d’India è molto energetico, povero di grassi, nutriente e dissetante e possiede anche diverse proprietà medicinali. I fiori agiscono come antispasmodici dei tratti intestinali. I frutti hanno proprietà astringenti e sono efficaci per arrestare attacchi di tosse.
  • FIENO GRECO (Trigonella foenum-graecum)
    Il Fieno Greco, talvolta chiamato anche foraggio o erba trigonella, è un’erba utilissima appartenente alla famiglia delle Leguminose, che trova le sue origini in Europa meridionale e in Asia. Ricerche archeologiche indicano che la pianta era già nota agli antichi Egizi [...]
  • FINOCCHIO (Foeniculum vulgare)
    Il Finocchio selvatico è una delle erbe da più tempo conosciuto, per secoli è stato utilizzato a scopo prevalentemente alimentare e solo in seguito si apprezzarono le sue proprietà curative, {...]
  • FINOCCHIO MARINO (Crithmum maritimum)
    Il Finocchio marino conosciuto anche con i nomi di “critamo”, “bassiga”, “burcio”, “erba di San Pietro”, “eritmo”, “frangisasso” e “bacicci”, è una pianta erbacea appartenente alla numerosa famiglia delle Ombrellifere [...]
  • FIORDALISO (Centaurea cyanus)
    Il Fiordaliso comune (Centaurea cyanus), è un fiore noto fin dall’antichità: risale addirittura a 10000 anni prima di Cristo, un tempo era considerato un’erba infestante dei campi di grano ma oggi sta divenendo sempre più raro a causa dell’uso dei diserbanti. [...]
  • FRAGOLA DI BOSCO (Fragaria vesca)
    La Fragola di bosco è una graziosa pianticella erbacea della famiglia delle Rosacee. Cresce nascosta nel fresco delle zone boscose e la tradizione la vede spesso associata al mondo fantastico degli elfi. [...]
  • FRANGOLA (Frangula alnus)
    La frangola è un arbusto spontaneo e cespuglioso, appartenente alla famiglia delle Ramnacee, conosciuto anche come Rhamnus frangula. La Frangola trova le sue origini in Europa, in Asia centrale e in Africa settentrionale, in seguito fu esportata e naturalizzata negli Stati Uniti orientali. [...]
  • GALEGA (Galega officinalis)
    La Galega è una pianta erbacea perenne conosciuta comunamente anche con i nomi di “capraggine”, “ruta capraia” e “avanese”. È una pianta assai nota nelle campagne, un tempo, infatti, era ampiamente coltivato per arricchire il normale foraggio di sostanze e principi attivi [...]
  • GELSO (Morus sspp.)
    Il Gelso possiede preziose proprietà medicinali. Le foglie sono diuretiche e astringenti e trovano largo impiego in caso di raffreddore, influenza, infezione agli occhi ed epistassi. I rami sono ottimi antireumatici e sedativi e ipotensivi in caso d’ipertensione. La corteccia della radice svolge un’efficace azione bechica, espettorante e antinfiammatoria, è un buon lassativo e un valido diuretico. I frutti regolano l’azione dell’intestino.
  • GERANIO (Pelargonium graveolens)
    Il Geranio svolge un’efficace azione astringente e antiemorragica, ed è inoltre un buon tonico generale e antidiabetico. Per uso esterno è molto utile come cicatrizzante e antisettico: viene, infatti, utilizzato per combattere le infezioni dell’epidermide e per la cura di pelli particolarmente secche. Trova largo impiego anche in aromaterapia per massaggi contro la tensione premestruale e la ritenzione di liquidi.
  • GERME DI GRANO
    L’embrione del frumento, cioè lo zigote formatosi dall’unione del gametofito maschile (il Polline) e dal gametofito femminile (la cellula uovo), contiene allo stato embrionale tutti gli organi che daranno origine alla futura piantina, diversi in piumetta e radichetta, [...]
  • GINEPRO (juniperus communis)
    Ginepro è il nome comune di un arbusto spinoso e voluminoso molto diffuso nelle zone temperate settentrionali e ancora oggi notevolmente in uso dai tempi degli antichi medici greci e arabi. Il Ginepro appartiene alla famiglia delle Cipressacee, o Cupressacee, è originario della regione mediterranea, [...]
  • GIRASOLE (Helianthus annuus)
    Pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Composite, era coltivata dagli indiani d’America da oltre 3000 anni, dove era chiamata, “chimalati”. Il Girasole è originario dell’America Centrale, molto probabilmente delle regioni oggi corrispondenti al Messico, e di alcune zone occidentali dell’America Settentrionale [...]
  • GRAMIGNA (Agropyrum repens)
    L’Agropyrum repens, conosciuto con i nomi di Gramigna, “falsa Gramigna”, “dente canino”, “caprinella”, “grano delle formiche” e “grano selvaggio”, è una pianta erbacea appartenente
  • GRANO (Triticum sspp.)
    Il Grano, comunamente chiamato anche frumento e appartenente alla famiglia delle Graminacee, ha origini antichissime e insieme agli altri cereali, sono senza dubbio l’alimento vegetale più importante del mondo, idoneo a badare a numerose necessità alimentari dell’organismo. [...]
  • GRANO SARACENO (Polygonum fagopyrum)
    Le foglie del Grano saraceno sono impiegate in fitoterapia per varie affezioni, dal congelamento ai geloni fino all’ipertensione accompagnata da fragilità capillare. I medici cinesi lo prescrivono per morsicature, punture d’insetti, dolori mestruali e ferite traumatiche.
  • GRANTURCO (Zea mays)
    Il Granoturco è uno dei migliori diuretici e depurativi naturali, svolge un’efficace azione sedativa delle vie urinarie ed è particolarmente indicato nella cura di calcoli renali, cistite, nefriti, in caso di diminuzione di urina e ritenzione di liquidi durante la gravidanza o per disturbi cardiaci. È inoltre un ottimo ipotensivo, antinfiammatorio e fluidificatore biliare.
  • GUARANA’ (Paullinia cupana)
    La Guaranà svolge un’azione tonico-stimolante molto simile a quella della caffeina, ma a differenza di questa agisce in modo naturale ed equilibrato: infatti non dà assuefazione e richiede più tempo per essere assorbita e metabolizzata, offrendo così un effetto stimolante meno forte ma molto più duraturo.
  • HENNÉ (Lawsonia inermis)
    L’Henné ha un vasto impiego in campo cosmetico e possiede proprietà medicinali. Per uso esterno svolge un’efficace azione tonica, astringente e calmante, particolarmente indicata nella cura di stati febbrili, emicranie, dolori muscolari e articolari, è adatta per calmare e alleviare il dolore dovuto a punture di insetti e irritazioni cutanee in generale. In campo cosmetico è ottimo nella preparazione di lozioni astringenti, coloranti e che danno riflessi, del tutto naturali che non danneggiano l’organismo.
  • INCENSO
    L’incenso è una gommoresina che si estrae, mediante incisione della corteccia, da varie piante del genere Boswellia, appartenenti alla famiglia delle Burseracee, in particolare da Boswellia thuerifera a Boswellia carteri. Sono piante tipiche originarie dell’Abissinia, dell’Arabia occidentale e anche dell’India. [...]
  • IPERICO (Hypericum perforatum)
    L’Iperico, erba perenne cespugliosa, è comunamente conosciuto anche come “erba di San Giovanni”, perché fiorisce nel giorno del Santo, e “scacciadiavoli”, poiché la tradizione popolare gli attribuiva poteri magici: si riteneva che allontanasse gli spiriti maligni ed era utilizzato per purificare l’aria. [...]
  • ISSOPO (Hyssopus officinalis)
    L’Issopo, unico membro del genere Hyssopus, è una piccola pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Labiate. Il suo nome è in pratica invariato in quasi tutte le lingue europee: Issopo è, infatti, un termine molto antico, la cui origine può essere fatta risalire alla lingua greca e all’ebraico. [...]
  • JOJOBA (Simmondsia chinensis)
    La pianta dello Jojoba, simmondsia chinensis o Simmondsia californica, è un delicato arbusto appartenente alla famiglia delle Bussacee, il genere cui appartiene è monospecifico, cioè è costituito dalla sola specie dello Jojoba. [...]
  • KIWI (Actinidia chinensis)
    Il Kiwi contiene un’elevata quantità di vitamina C. Se assunto regolarmente, svolge un’ottima azione preventiva contro le malattie infettive, rafforzando le difese immunitarie, ha spiccate proprietà energizzanti e ricostituenti, svolge un’efficace azione lassativa assai utile in caso di stitichezza ostinata ed è ottimo per i problemi legati all'assorbimento del calcio.
  • LAMPONE (Rubus idaeus)
    Il Lampone è uno dei frutti di bosco più buoni, che come molti altri frutti selvatici è conosciuto e coltivato in Europa sin dalla preistoria: infatti, alcuni frammenti di bacche sono stati rinvenuti in diversi scavi archeologici in villaggi svizzeri. [...]
  • LANOLINA
    La Lanolina è un grasso di origine animale ricavato dall’untume della lana di pecora, era già conosciuto e ampiamente utilizzato sin dai tempi di Dioscoride, che già allora insegnava il modo di ricavarla dalla lana delle pecore [...]
  • LATTUGA (Lactuca sspp.)
    La Lattuga è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Composite, coltivata già nell’antica Cina, in Grecia e a Roma, fu introdotta in Inghilterra dai Romani, mentre in Francia la sua coltivazione inizio dal XVI secolo. [...]
  • LENTICCHIA (Lens esculenta)
    Le Lenticchie posseggono un elevato valore nutritivo e costituiscono un alimento di prim'ordine. Dato il loro elevato contenuto di ferro svolgono un’efficace azione antianemica per i soggetti con carenze di ferro; sono particolarmente utili per controllare e riequilibrare i valori ematici di zucchero e abbassano il livello di colesterolo nel sangue.
  • LIEVITO DI BIRRA
    Il Lievito di birra è costituito da una coltura di microrganismi unicellulari, per la maggior parte appartenenti alla specie Saccharomyces cerevisiae, in altre parole microscopici funghi che, grazie alla presenza di un complesso enzimatico, detta zimasi, sono in grado di fermentare gli zuccheri [...]
  • LIMONE (citrus medica)
    Il Limone è un alberello alto da tre a dieci metri, talvolta spinoso, ne esistono parecchie varietà che si distinguono per la forma della foglia e del frutto, per la produttività, per il contenuto di succo e semi, e per la resistenza al freddo e alle malattie. [...]
  • LINO (Linum usitatissimum)
    I semi della pianta del Lino possiedono ottime proprietà curative, svolgono un’efficace azione lassativa, sono un ottimo emolliente, rinfrescante e antinfiammatorio. Per uso esterno svolgono una preziosa azione cicatrizzante ed emolliente in caso di ferite, irritazioni, arrossamenti, scottature e ustioni.
  • LIQUIRIZIA (Glycyrrhiza glabra)
    La Liquirizia, o Liquerizia, è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle Leguminose, originaria della zona compresa tra l’Europa e il Pakistan occidentale, che in seguito si è naturalizzato nelle zone temperate. [...]
  • LUPINO (Lupinus sspp.)
    Il genere Lupinus, appartenente alla numerosa famiglia delle Papilionacee, comprende circa 200 specie di piante erbacee, e suffruticose, annuali e perenni, e di arbusti rustici e semirustici. È un genere molto antico, coltivato già ai tempi dei greci e dei romani, [...]
  • LUPPOLO (Humulus Lupulus)
    Il Luppolo è una pianta perenne, rampicante appartenente alla famiglia delle Cannabacee, conosciuto già al tempo dei Romani nel I secolo d.C., si diffuse in Francia e in Germania solo nel IX e X secolo. [...]
  • MAGNESIO
    Il magnesio è un elemento chimico di simbolo Mg, è relativamente abbondante nella crosta terrestre ma data la sua elevata reattività non si trova mai allo stato nativo, infatti, è di solito associato ad altri elementi chimici a formare diversi minerali, [...]
  • MALVA (Malva silvestris)
    Pianticella erbacea molto graziosa, di aspetto armonioso e delicato, considerata un tempo molto medicinale, era già coltivata come pianta ornamentale e da giardino al tempo degli antichi Romani. [...]
  • MANDARINO (Citrus nobilis)
    Il Mandarino è una pianta molto antica, ampiamente citata da numerosi autori classici, come per esempio Plinio il Vecchio. L’albero del Mandarino appartiene alla famiglia delle Rutacee ed è originario dell’Asia sudorientale e delle isole del Pacifico importato dai portoghesi, [...]
  • MANDORLA (Prunus dulcis)
    Il Mandorlo appartiene alla famiglia delle Rosacee, è originario dell’Asia meridionale e centrale, in particolare dell’Iran, in seguito fu importato nell’Europa meridionale, 2500 anni fa circa, dove oggi è molto diffuso e ben naturalizzato. [...]
  • MANGO (Mangifera indica)
    Il Mango è indicato nella cura di disturbi causati da una mancanza di vitamina A. Svolge un’efficace azione vitaminizzante, ricostituente e tonificante in caso di raffreddore, influenza, febbre, sinusite, tosse, mal di gola, infiammazioni alle articolazioni, fragilità capillare, tendenza alle slogature e alle fratture ossee.
  • MANIOCA (Manihot esculenta)
    La Manioca è largamente coltivata e apprezzata soprattutto per la farina, la fecola e la tapioca che costituiscono un alimento nutriente, ricco di amido, molto digeribile e facilmente assimilabile durante i processi digestivi, per questi motivi sono particolarmente indicate nell’alimentazione dei bambini (da quattro ai cinque mesi di età), dei malati, dei convalescenti, delle persone anziane e sono ottime per coloro che fanno fatica a digerire.
  • MATE (Ilex paraguariensis)
    Il Mate è un tè aromatico che possiede preziose proprietà medicinali. Gli Indios lo utilizzavanoi per le sue proprietà stimolanti, soprattutto durante le lunghe traversate dalle Ande. Il Mate svolge un’efficace azione tonica e stimolante a livello del sistema nervoso centrale, per questo è spesso utilizzato nella cura di cefalee, emicranie e semplici mal di testa da tensione nervosa associata ad affaticamento sia fisico che mentale. Ha proprietà diuretiche, depurative, e antispasmodiche.
  • MELA (Malus communis)
    La Mela è il frutto di una pianta arborea. Malus communis o Malus domestica, appartenente alla numerosa famiglia delle Rosacee. La coltura della Mela risale all’età della pietra: lo testimonia il ritrovamento di alcuni fossili reperiti in Svizzera e in Austria, coltivata in Egitto già nel II millennio a. C. [...]
  • MELANZANA (Solanum melongena)
    La Melanzana svolge un’efficace azione diuretica, coleretica e colagoga ed è utile in caso di disturbi al fegato e tassi troppo elevati di colesterolo nel sangue. È un ottimo depurativo del sangue e contribuisce a eliminare le sostanze tossiche che tendono ad accumularsi dopo lunghe malattie e dopo prolungati trattamenti con antibiotici. Per uso esterno la polpa di melanzana esercita un’efficace azione antinfiammatoria ed emolliente in caso di scottature, arrossamenti, infiammazioni della pelle e disturbi collegati alle emorroidi.
  • MELILOTO (Melilotus officinalis)
    Il Meliloto è una pianta medicinale molto antica dalle molteplici applicazioni, in genere è conosciuta anche con i sinonimi di “vetturina gialla” o “erba vetturina”. Appartenente alla famiglia delle Leguminose, il Meliloto trova le sue origini in Europa e in Asia occidentale [...]
  • MELISSA (Melissa officinalis)
    La Melissa, coltivata da oltre duemila anni nella regione mediterranea, è un’erba aromatica appartenente alla famiglia delle Labiate, è comunemente chiamata anche “erba cedronella” o “limoncella”. [...]
  • MELOGRANO (Punica granatum)
    Il Melograno è un albero dal bellissimo aspetto appartenente alla famiglia delle Punicacee, citato in molte scritture antiche, sono state più volte soggette di rappresentazioni figurativo-pittoriche sin dal tempo degli antichi Egizi, i quali insieme ai Greci e ai Romani lo utilizzavano anche a scopo medicinale. [...]
  • MELONE (Cucumis melo)
    Il Melone è un prezioso alimento e possiede ottime proprietà medicinali. Svolge un'efficace azione diuretica ed è indicato nel trattamento di disfunzioni cardio-circolatorie ed epatiche, è indicato nella cura di diverse forme anemiche e agisce come sedativo e calmante del sistema nervoso centrale. Per uso esterno è assai utile per alleviare irritazioni cutanee di vario genere.
  • MENTA PIPERITA (Mentha piperita)
    La Menta piperita è una pianta da sempre molto usata in campo alimentare e ha moltissime proprietà curative: è antisettica, antifermentativa, antispasmodica, anestetica, analgesica, calmante, aromatica, dissetante e rinfrescante, emmenagoga, tonica del sistema nervoso, stimolante, stomachica, digestiva, carminativa.
  • MIRRA (Commiphora molmol)
    La Mirra è un arbusto appartenente alla famiglia delle Burseracee ed è conosciuta sin dai tempi più lontani. La gommaresina che fuoriusciva o che era estratta dalla corteccia della pianta era tenuta in grande considerazione dagli antichi Egizi che la utilizzavano come uno degli ingredienti essenziali per l’imbalsamazione [...]
  • MIRTILLO (Vaccinium myrtillus)
    Il genere Vaccinium comprende molte specie, circa 150 in tutto, alcune del quale sono coltivate come piante ornamentali mentre altre principalmente per le loro bacche commestibili, sicuramente il V. uliginosum , Mirtillo nero, è la specie più nota insieme al V. uliginosum comunamente conosciuto come Mirtillo Rosso. [...]
  • MIRTO (Myrtus communis)
    Il Mirto, o “mortella”, è un arbusto sempre verde appartenente alla famiglia delle Mirtacee. È frequentemente citato e ricordato nel Vecchio Testamento, fu molto apprezzato sia dai Greci sia dai Romani, per il quale era il simbolo dell’amore, della verginità e della bellezza [...]
  • NASTURZIO (Tropaeolum majus)
    Il Nasturzio è una pianta erbacea coloratissima, molto comune e della fioritura conosciuta anche con i nomi di “tropeolo” e “cappuccina” o “fiore cappuccio”, ne esistono parecchie varietà tra le quali alcune sono rampicanti o striscianti, altre erette, nane e a fiore doppio. [...]
  • NOCCIOLO (Corylus avellana)
    Molte sono le proprietà medicinali del Nocciolo. La corteccia e le foglie possiedono proprietà astringenti e veno toniche. I fiori maschili svolgono un’efficace azione depurativa, sudorifera e febbrifuga. Per uso esterno la corteccia e le foglie agiscono come cicatrizzante e antinfiammatorio. Le Nocciole sono leggermente ipertensive.
  • NOCE (Juglans regia)
    È un albero deciduo, robusto, imponente ed elegante. La Juglans regia è da considerare una specie importantissima sia per la produzione di legname pregiato, che per l’ampia utilizzazione dei suoi semi, in campo alimentare, medicinale, terapeutico e cosmetico. [...]
  • NOCE MOSCATA (Myristica fragans)
    La Myristica fragrans, appartenente alla famiglia delle Miristicacee, è una pianta unica nel suo genere perché produce due diverse spezie: la “Noce Moscata” (il seme) e il “macis” (arillo scarlatto avvolgente il seme). Sono originaria delle isole Banda, nelle Molucche. [...]
  • OLIO DI OLIVA
    L’olio di Oliva è un prodotto che è ottenuto dall’estrazione delle sostanze grasse presenti nel frutto dell’Olivo (drupa), si forma nelle cellule delle Olive attraverso diversi processi metabolici, concentrandosi poi all’interno di cisterne (vacuoli), situate nella cavità centrale delle cellule stesse, [...]
  • ORIGANO (Origanum vulgare)
    Pianta erbacea perenne facente parte di quella numerosa schiera di piante aromatiche che occupano un posto predominante nella dispensa in cucina. Conosciuto e coltivato da tempo immemorabile, già all’epoca degli Egizi e poi dei Greci, l’Origano appartiene alla famiglia delle Labiate ed è congenere della maggiorana (Origanum majorana). [...]
  • ORTICA (Urtica dioica)
    L’Ortica, appartenente alla famiglia delle Urticacee, è una pianta erbacea perenne molto comune e pungente, reperibile ovunque fino a 1700 m di quota, soprattutto nei luoghi incolti e nei terreni umidi e ricchi. [...]
  • ORTICA BIANCA (Lamium album)
    L’Ortica bianca agisce come pianta medicinale esercitando un’azione emostatica, astringente e vasocostrittrice. È un leggero diuretico ed è indicata nella cura di malattie delle vie urinarie, ritenzione di liquidi e emorragie della vescica. Agisce come antinfiammatorio ed espettorante nelle affezioni delle vie respiratorie. Per uso esterno l’Ortica bianca esercita un’azione cicatrizzante e decongestionante.
  • ORZO ( Hordeum vulgare)
    L'Orzo è facilmente digeribile, ha un elevato valore nutritivo ed è particolarmente indicato nell’alimentazione di bambini, anziani e persone in convalescenza. Indicato per problemi di stomaco, flatulenza, coliche, diarrea e stitichezza. Migliora la digestione, stimola l’appetito e le funzioni epatiche, eccellente rimedio per infezioni allo stomaco dovute a Candida albicans. Svolge inoltre un’efficace azione contro le infiammazioni della gola e gli stati febbrili, giova ai polmoni, calma la tosse secca e stizzosa, ed è un ottimo anticatarrale. Per uso esterno, infine, è un efficace rimedio per alleviare dolori muscolari e nevralgici in genere ed è emolliente e lenitivo.
  • PAPAIA (Carica papaya)
    La Papaia è un alimento ricco di vitamine, sali minerali e agenti antiossidanti, quali carotenoidi e bioflavonoidi e possiede preziose proprietà medicinali e terapeutiche. Agisce in modo molto simile alla pepsina e tripsina favorendo i processi digestivi in generale. Il lattice e le foglie di Papaia agiscono, inoltre, come ottimi vermifughi in caso d’infezioni di vermi e parassiti intestinali. Per uso esterno esercita un’azione cicatrizzante in caso di ferite e piaghe lente a rimarginarsi.
  • PAPAVERO SELVATICO (Papavero rhoeas)
    Il Papavero svolge un’azione sedativa, calmante, antispasmodica, emolliente e favorisce la sudorazione in caso di stati febbrili. È efficace nelle coliche, negli stati ansiosi, nelle tonsilliti, nelle bronchiti e in particolare nella tosse nervosa. È inoltre un blando sonnifero.
  • PARIETARIA (Parietaria Officinalis)
    La Parietaria, conosciuta comunemente anche con i nomi di “erba vetriola”, “muraiola”, “perforamuraglie” e “spaccapietre”, è una pianta erbacea del genere Parietaria, che comprende una dozzina di specie diffuse nelle regioni calde del pianeta. [...]
  • PATATA (Solanum tuberosum)
    La Patata è il tubero della pianta Solanum tuberosum, appartenente alla famiglia delle Solanacee, è una pianta originaria della regione del lago Titicaca, che si trova tra il Perù e la Bolivia, dove è coltivata da oltre 7000 anni. In Europa fu introdotta solo nel XVI secolo, per opera degli esploratori spagnoli [...]
  • PATATA (Solanum tuberosum)
    Proprietà terapeutiche della Patata: le foglie calmano la tosse, sono diuretiche e sono un efficace analgesico in caso di artriti infiammatorie e degenerative, gotta e otiti. Le bucce sono efficaci per curare gonfiori a gambe e caviglie. Le patate sono inoltre ottimi antiossidanti. La polpa è un efficace rimedio per ulcere, scottature, ustioni da acqua bollente e da sole, infiammazioni agli occhi, mal di denti, nevralgie e mal di testa. Svolge un’efficace azione digestiva in caso di eccessiva acidità allo stomaco, coliche, gastrite, ulcere gastrointestinali e stitichezza.
  • PEPE (Piper spp.)
    Il Pepe svolge un’azione stomachica, carminativa, aromatica, stimolante, antibatterica e insetticida. Favorisce la sudorazione, stimola le papille gustative provocando di conseguenza secrezione gastrica. Usato come diuretico, digestivo e rimedio contro la flatulenza, particolarmente utile nel trattamento della stipsi, della nausea, delle vertigini e dell’artrite.
  • PEPERONCINO (Capsicum annuum)
    Il peperoncino stimola e regola la digestione e la circolazione sanguigna. Per uso esterno, provoca sulla pelle una sensazione di calore ed è indicato nel trattamento di reumatismi, lombaggini, geloni. In soluzione si usa per gargarismi che stimolano la gola e la bocca e per schiarire la voce, ma anche per favorire la crescita dei capelli. Recenti studi hanno dimostrato che il peperoncino riduce la tendenza alla formazione di coaguli nel sangue e abbassa il colesterolo. È tonico, riscaldante e rinvigorente.
  • PEPERONE (Capsicum annuum)
    Il Peperone possiede particolari virtù che ne fa una pianta medicinale. Facilita i processi digestivi, svolge un’azione diuretica, purificando il sangue da tossine e sostanze di rifiuto. È ottimo come calmante e molto efficace nella cura dell’incontinenza urinaria, esercita un’azione leggermente lassativa grazie anche al suo elevato contenuto di vitamine e fibre.
  • PERO (Pyrus communis)
    Le foglie del Pero possiedono particolari proprietà medicinali: costituiscono un efficace diuretico, esercitano un’azione disinfettante delle vie urinarie, in particolare nella cura di calcoli alla vescica e di cistiti, servono per calmare e attenuare il senso di pesantezza vescicale (tenesmo) e sono spesso utilizzate in caso di affezioni e disturbi alla prostata. Per uso esterno la corteccia è decongestionante e calmante, in caso di contusioni, distorsioni e dolori muscolari in generale. I frutti sono un ottimo alimento, hanno proprietà lassative e diuretiche, che li rendono utili in caso di stitichezza e ritenzioni di liquidi.
  • PESCO (Prunus persica)
    Il Pesco è una pianta utilizzata a scopo medicinale per le sue proprietà stomachiche,digestive e purgative. Svolge un’efficace azione espettorante nella cura di tosse, pertosse e bronchite, i fiori sono efficaci lassativi, utili in caso di stipsi ostinata, agiscono come sedativi e calmanti, infine, sono efficaci diuretici.
  • PILOSELLA (Hieracium pilosella)
    La Pilosella è nota fin dall’antichità per le sue preziose e particolari proprietà antibiotiche. Svolge un’efficace azione febbrifuga e antinfiammatoria. Grazie al notevole contenuto di mucillagini protegge le mucose interne, regola le funzioni gastrointestinali ed esercita un’azione leggermente lassativa in caso di stitichezza. Per uso esterno, infine, può essere impiegata come astringente in caso di abrasioni, ferite, tagli, ulcere della pelle.
  • PINO MUGO (Pinus mugo)
    Il Pino mugo è una conifera con proprietà molto simili a quelle del comune Pino silvestre, appartiene alla famiglia delle Pinacee e in alcune regioni d’Italia, come per esempio la Liguria, è comunamente chiamato “Pino nero” o Pino montano”. [...]
  • PINO SILVESTRE (Pinus sylvestris)
    Il Pino silvestre è un albero sempreverde appartenente al genere Pinus, della famiglia delle Pinacee, è uno splendido albero ornamentale, forse uno dei più belli della flora italiana, adatto per le decorazioni di viali, o come oggetto isolato, o per formare gruppi di piante da ombra. [...]
  • PIOPPO (Populus sspp.)
    Il Pioppo grazie alle sue preziose proprietà medicinali è stato impiegato sin dai tempi antichi come rimedio della medicina popolare e della fitoterapia, svolge, infatti, un’efficace azione antisettica, antinfiammatoria, espettorante e febbrifuga. Agisce come potente diuretico ed è un ottimo depurativo, analgesico e antinevralgico per la cura dell’artrite e di reumatismi articolari. Per uso esterno esercita un’azione antinfiammatoria, antidolorifica e cicatrizzante.
  • PIRETRO (Chrysanthemum cinerariaefolium)
    Il Piretro non possiede proprietà salutari, infatti non ha nessuna azione medicinale. Viene usato come insetticida e antiparassitario naturale, che non danneggia in nessun modo l’ambiente e la vegetazione e risulta relativamente innocua per gli animali superiori e quindi anche per l’uomo.
  • PISELLO (Pisum sativum)
    I Piselli sono un’ottima fonte di proteine e di aminoacidi, sono molto ricchi di sali minerali e potassio. L’elevato potere nutritivo ed energetico, dovuto principalmente al contenuto di carboidrati e proteine, li rende un ottimo alimento per chi è sottoposto a un’intensa attività fisica. Sono facilmente digeribili e grazie al loro contenuto di fibre e cellulosa facilitano i processi intestinali.
  • PISTACCHIO (Pistacia vera)
    Il Pistacchio è una pianta dioica appartenente al genere Pistacia della famiglia Anacardiacee, è ben noto fin dall’antichità, come testimoniano alcuni passi del Vecchio Testamento e diversi brani di antichi autori latini e greci. [...]
  • POLLINE
    Il polline costituisce l’elemento riproduttivo maschile del fiore, si presenta come una polvere finissima di colore diverso a seconda della specie di provenienza: può essere infatti variabile dal giallo intenso al bruno; le dimensioni medie dei granuli si aggirano intorno ai 50 millesimi di millimetro, [...]
  • POMODORO (Solanum lycopersicum)
    Il Pomodoro possiede preziose proprietà terapeutiche. Le foglie sono indicate per combattere calcoli renali, calcoli biliari, artrite e disturbi al fegato. I frutti, ottimo alimento ricco di vitamine, di aminoacidi e di acidi organici, svolgono un’efficace azione diuretica e depurativa del sangue.
  • POMPELMO (Citrus paradisi)
    Il Pompelmo, Citrus paradisi o Citrus maxima, è uno degli agrumi coltivati più importanti, infatti, dal punto di vista, economico occupa il terzo posto per importanza dopo Arance e Limoni. Appartenente alla famiglia delle Rutacee, il Pompelmo è originario delle Indie, poi esportato negli Stati Uniti [...]
  • PORRO (Allium porrum)
    Il Porro è una pianta aromatizzante molto comune, appartiene alla numerosa famiglia delle Liliacee, la stessa dell’aglio (Allium sativum) e della cipolla (Allium cepa). È una pianta erbacea originaria dell’Asia da dove è giunta in Europa intorno al XIX secolo [...]
  • PREZZEMOLO (Petroselinum sativum)
    Il Prezzemolo è una delle erbe aromatiche più popolari e più note in cucina, già conosciuto al tempo dei Greci e dei Romani, che lo coltivano diffusamente nei loro orti per scopo culinario, ornamentale e medicinale, oggi è incluso in diverse farmacopee europee. [...]
  • PSILLIO (Plantago psyllium)
    I semi di Psillio sono degli ottimi regolatori naturali delle funzioni intestinali: svolgono un'efficace azione emolliente e lassativa, assai utile in caso di stitichezza e intestino pigro. Le mucillagini in essi contenuti quando raggiungono il tratto intestinale si rigonfiano di acqua, aumentano il volume delle feci, stimolano le contrazioni muscolari e ne favoriscono le eliminazioni senza provocare dolori e fastidi. Utili in caso di colite, enterite, diarrea e dissenteria. Per uso esterno agisce come antinfiammatorio ed emolliente, assai efficace in caso di irritazioni cutanee, arrossamenti delle zone intime, infiammazioni della bocca, delle mucose e delle palpebre.
  • QUERCIA MARINA (focus vesiculosus)
    La Quercia marina è un’alga perenne appartenente alla famiglia delle Feoficee o Alghe Brune. Originaria dell’Atlantico del nord sono diffuse soprattutto lungo tutte le coste europee e nordamericane. I Focus colonizzano preferibilmente i mari particolarmente freddi [...]
  • RABARBARO CINESE
    Il Rabarbaro cinese, comunamente conosciuto anche con il nome di “Rabarbaro” della Mongolia”, è una pianta erbacea utilizzata da secoli a scopo medicinale. Appartenente alla numerosa famiglia delle Poligonacee, si ascrive al genere Rheum, che comprende 30-40 specie di piante robuste perenni [...]
  • RAPA (Brassica rapa)
    La Rapa è un buon rivitalizzante e ricostituente, è un efficace diuretico e calma tosse, raffreddore e mal di gola. E' ricchissima di calcio, magnesio e fosforo, le foglie appena colte contengono in abbondanza vitamine A, B, C, calcio, ferro, rame e iodio. Inoltre, dato il loro minimo apporto calorico, sono vivamente consigliate come cibo da inserire regolarmente nell’alimentazione delle persone che devono perdere peso.
  • RIBES NERO (Ribes nigrum)
    Il Ribes nero, conosciuto anche con il nome di “cassis”, è un arbusto facile da coltivare e assai prezioso per i suoi frutti ricchi di sali minerali e vitamina C, le sue bacche, un tempo erano raccolte solo allo stato selvatico mentre oggi il Ribes è ampiamente coltivato a scopo commerciale e orticolo. [...]
  • RICINO (Ricinus communis)
    Il Ricino è conosciuto quasi esclusivamente per le sue ottime ed efficaci proprietà lassative e purgative, possiede, però anche altre virtù curative, purtroppo conosciute solo da pochi, per uso esterno è un ottimo emolliente efficace nella cura dei geloni, inoltre lenisce le irritazioni oftalmiche, favorisce la crescita dei capelli e rallenta la formazione della forfora.
  • RISO (Oryza sativa)
    Il Riso possiede particolari proprietà antidiarroiche, emollienti, nutrienti, remineralizzanti e rinfrescanti. Il riso integrale inoltre possiede ottime proprietà vitaminizzanti ed è un alimento prezioso nell'alimentazione quotidiana, durante le malattie e nelle convalescenze. Introdotto nella dieta quotidiana è particolarmente indicato in caso di disturbi nervosi, circolatori e digestivi, uricemia e gotta, arteriosclerosi, bronchiti, pleuriti ecc. Il Riso è anche molto importante nei primi anni di vita.
  • ROBINIA (Robinia pseudoacacia)
    La Robinia, conosciuta anche con i nomi di “gaggia” e “falsa Acacia”, è una bellissima pianta appartenente alla famiglia delle Papilionacee, si ascrive al genere Robinia, che comprende venti specie di alberi e arbusti molto rustici, ornamentali, in grado di crescere fino a 25 metri di altezza. [...]
  • Robinia (Robinia pseudoacacia)
    La Robinia possiede proprietà officinali che la rendono un buon rimedio della medicina naturale e della fitoterapia. È indicata nella cura degli spasmi gastrici e intestinali e favorisce lo svuotamento della cistifellea in caso di congestioni biliari. Indicata in caso di cattiva e lenta digestione, dispepsia, flatulenza e meteorismo. Per uso esterno la Robinia esercita un’azione emolliente e antinfiammatoria.
  • ROSA CANINA (Rosa Canina)
    La rosa canina è comunemente conosciuta anche come “ rosa di macchia” o “rosa selvatica comune”, perché cresce spontanea lungo le siepi, nelle radure ed in luoghi incolti. Appartenente alla numerosissima famiglia delle Rosacee, deve l’attributo “canina” al fatto che con la sua radice si era soliti curare i cani affetti dalla rabbia. [...]
  • ROSMARINO (Rosmarinus officinalis)
    Il Rosmarino è una pianta sempreverde della famiglia Labiate, nota anche come ramerino, propria delle regioni mediterranee, dove cresce allo stato spontaneo.
  • SALICARIA (Lytrum Salicaria)
    La Salicaria è una pianta erbacea conosciuta sin dai tempi antichi, appartiene al genere Salicaria che a sua volta comprende circa trentasei specie di piante annuali, perenni e piccoli arbusti. [...]
  • SALICE (Salix sspp.)
    Il Salice è una pianta arborea che appartiene alla famiglia delle Salicacee, è una pianta molto antica, infatti, è citata in alcuni scritti risalenti al I secolo d.C. molto probabilmente è originaria delle zone continentali dell’Europa e del Mediterraneo, [...]
  • SALSAPARIGLIA (Smilax sspp.)
    La Salsapariglia è un arbusto appartenente alla numerosa famiglia delle Liliacee, ed è conosciuto comunemente anche con i nomi di “smilace spinosa” e”stracciabraghe”. [...]
  • SAMBUCO (Sambucus Nigra)
    Il Sambuco svolge un’azione diaforetica, diuretica, stimolante la circolazione; possiede proprietà sudorifere, lassative, antiemorroidarie, antinevralgiche (in particolar modo nelle nevralgie del trigemino e del nervo sciatico), antireumatiche, emollienti. Previene infine la formazione di catarro.
  • SANDALO (Santalum album)
    Il Sandalo è un arbusto o alberello tropicale appartenente al genere Santalum della famiglia delle Santalacee. Questa famiglia comprende circa venticinque specie di pianta arborea, arbustive ed erbacee, molte delle quali vivono parassite sulle radici di altre piante verdi pur essendo fornite di clorofilla. [...]
  • SANTOREGGIA (Satureja montana)
    La Santoreggia montana, con il suo aroma speziato al pepe, è una delle più antiche piante aromatiche e molte spesso sono indicate anche con il nome di “Erba acciuga”. Si tratta di una pianta erbacea sempreverde che appartiene alla famiglia delle Labiate [...]
  • SAPONARIA (Saponaria officinalis)
    La Saponaria è una splendida pianta da giardino appartenente alla famiglia delle Cariofillacee. Il nome latino del genere deriva dalla saponina contenuta nelle foglie e nelle radici, che è utilizzata per lavare e restituire splendore a indumenti delicati [...]
  • SASSOFRASSO (Sassafras albidum)
    Il Sassofrasso, comunamente conosciuto anche con il nome di “Sassafrassa”, è un albero appartenente alla famiglia delle Lauracee, si ascrive al genere Sassafras, che comprende soltanto tre specie di alberi decidui, aromatici, diffusi allo stato selvatico nelle regioni orientali nordamericane e nell’Asia orientale. [...]
  • SEDANO (Apium graveolens)
    Il Sedano contiene numerose sostanze che lo rendono un ottimo rimedio naturale; le foglie e le radici sono diuretiche, sudorifere e depurative, svolge un’efficace azione nel trattamento di affezioni reumatiche, gotta, artrite infiammatoria e degenerativa. Ha proprietà aperitive, digestive, tonico generali e carminative. I semi sono ottimi sedativi per il sistema nervoso e favoriscono il sonno. Per uso esterno il Sedano svolge un’azione cicatrizzante per piaghe ed ulcere ed emolliente in caso di geloni ed estremità fredde.
  • SEGALE (Secale cereale)
    La Segale è ricca di sostanze nutritive e contribuisce alla prevenzione di affezioni e malattie cardiovascolari. Agisce come efficace anti arteriosclerotico, è un ottimo remineralizzante e fornisce un buon apporto energetico senza appesantire l’organismo e sovraccaricare l’apparato gastrointestinale. È un ipotensivo utile in caso di ipertensione ed eccitazione nervosa.
  • SENNA (Cassia angustifolia)
    La Senna è una pianta medicinale impiegata sin dai tempi antichi come rimedio della fitoterapia e della medicina naturale. I suoi principi attivi agiscono come efficaci lassativi, facilitando l’espulsione di feci morbide, senza coliche, e come purganti. Contribuisce a potenziare il tono muscolare dell’apparato urinario e dell’utero.
  • SESAMO (sesamum indicum)
    La pianta di Sesamo, appartenente alla famiglia delle Pedaliacee, è conosciuta sin dai tempi antichissimi, grazie al suo seme dal quale si estrae un olio commestibile dalle caratteristiche molto simili a quelle dell’olio di Oliva di cui costituisce uno dei surrogati più apprezzabili. [...]
  • SOIA (soja hispida)
    La soia, Soja hispida o Glycine max è una pianta erbacea annua, appartenente alla numerosa famiglia delle Leguminose; è originaria dell’Asia orientale, e in particolare della Cina, dove è coltivata per usi alimentari da oltre 13000 anni; in Europa venne introdotta nel XVIII secolo, da lì venne poi diffusa in America. [...]
  • SPINACIO (Spinacea oleracea)
    Lo Spinacio è un ortaggio molto prezioso dal punto di vista medicinale: è infatti un’ottima fonte di sali minerali e vitamine. Grazie al suo elevato contenuto di ferro, acido folico e cianocobalamina, svolge un’efficace azione antianemica. E’ particolarmente indicato come remineralizzante in caso di rachitismo e invecchiamento precoce. Esercita un’azione ipotensiva e calmante e agisce come lassativo. Recenti studi hanno messo in luce le sue proprietà protettive anticancro.
  • SUSINA (Prunus domestica)
    La corteccia del Susino è un efficace astringente e febbrifugo, le foglie sono impiegate per frenare attacchi di vomito, per stimolare l’attività diuretica, o come rimedio antisettico e vermifugo. I frutti, freschi, secchi o cotti, sono un ottimo alimento dietetico, energetico, dissetante e ricco di vitamine ed un efficace lassativo.
  • TAMARINDO (Tamarindus indica)
    Il Tamarindo è un grande albero dalla chioma cupolare appartenente alla famiglia delle Leguminose, e più precisamente alla sottofamiglia delle Cesalpiniee. Originario dell’Africa equatoriale dove cresce spontaneo, è coltivato in ogni paese a clima caldo o temperato (Messico, Brasile, Caraibi, Madagascar). [...]
  • Tarassaco (Taraxacum officinale)
    Innumerevoli sono le proprietà del Tarassaco: amaro-toniche, eupeptiche, digestive, depurative, colagoghe e lassative. Svolge un’ottima azione diuretica, coleretica e stomachica, stimola inoltre l’appetito. È particolarmente indicato nella cura dei disturbi epatici, specialmente itterizia, colecistite, ipercolesterolemia e dei primi stadi della cirrosi epatica, efficace rimedio come antireumatico e nella cura de artrite. Infine, grazie alle sue proprietà depurative è utile nella cura di emorroidi, verruche e dermatiti squamose.
  • TIGLIO (Tilia sspp.)
    Appartenente alla famiglia delle Tiliacee, il Tiglio è un albero rigoglioso e robusto, fornisce un legname leggero e facilmente intagliabile, è decorativo, assai ombroso e molto longevo, infatti, da lungo tempo è piantato nei viali cittadini o vicino alle case. [...]
  • TIMO (Thymus sspp.)
    Il Timo è una delle erbe aromatiche tra le più note e maggiormente usate a scopo alimentare: infatti, non è raccolta soltanto allo stato selvatico nella zona mediterranea, ma per soddisfare la richiesta è coltivata su scala commerciale in Europa centrale e orientale, soprattutto in Ungheria e Germania. [...]
  • TOPINAMBUR (Helianthus tuberosus)
    Il Topinambur è un’apprezzata pianta alimentare, ma possiede anche preziose proprietà medicinali. È un’ottima fonte d’insulina ed è quindi indicato nell’alimentazione dei diabetici, dei bambini, delle persone anziane e dei convalescenti. Sembra inoltre che il Topinambur sia in grado di stimolare almeno in parte il sistema immunitario: pare, infatti, che l’insulina rinforzi il cosiddetto “sistema del complemento", un elemento del sistema immunitario.
  • UVA SPINA (Ribes grossularia)
    I frutti dell’Uva spina svolgono un’efficace azione aperitiva, digestiva, e lassativa. Esercitano un’ottima azione depurativa, diuretica e decongestionante e sono tonificanti e vitaminizzanti, particolarmente indicati in caso di esaurimento fisico e nervoso, stati carenziali di vitamine e lunghi periodi di convalescenza da malattie debilitanti, come quelle infettive.
  • VALERIANA (Valeriana officinalis)
    La Valeriana è un’antica erba medicinale, da sempre appezzata in tutto il mondo, il suo nome deriva dal verbo latino valere, che significa “essere in salute”, erboristi nordici, persiani e cinesi ne usavano le radici come antisettiche per le ferite, e ridivenne popolare durante la prima e la seconda guerra mondiale [...]
  • VANIGLIA (Vanilla planifolia)
    La Vaniglia stimola l’appetito e la digestione, tonifica stomaco e intestino e fluidifica inoltre la secrezione biliare. Trova grande impiego come fragranza in profumeria, specialmente nei profumi di tipo orientale. È largamente impiegata per aromatizzare tabacchi e alimenti, in particolare gelati, dolci, yogurt e cacao, di cui esalta l’aroma.
  • VERONICA (Veronica officinalis)
    La Veronica officinalis è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle Scrofulariacee ed è inoltre conosciuta anche con i nomi di “tè svizzero” o “tè nostrale europeo”, è una pianta molto apprezzata nell’antica farmacopea, infatti, il suo uso medicinale risale al Medioevo [...]
  • VISCHIO (Viscum Album)
    Il vischio è una pianta parassita appartenente alla famiglia delle Lorantacee che a sua volta comprende 20 generi con 1500 specie; sicuramente in Europa la specie di maggior interesse dal punto di vista medicinale è il Viscum Album, [...]
  • VITE (Vitis vinifera)
    Molti non sanno che le proprietà terapeutiche della vite non si esauriscono solo con l’uva, ma anche le foglie e i viticci svolgono un’azione benefica e curativa. Le foglie (in particolare quelle delle varietà rosse) hanno proprietà antinfiammatorie e sono adatte a combattere numerosi disturbi della circolazione [...]
  • ZAFFERANO (Crocus Sativus)
    Lo Zafferano possiede particolari proprietà analgesiche, emmenagoghe, calmanti, eupeptiche, toniche, stomachiche e carminative.
  • ZENZERO (Zingiber officinalis)
    Lo Zenzero, appartenente alla famiglia delle Zingiberacee, è una delle spezie più antiche e più importanti: è, infatti, coltivato in Asia da oltre 3000 anni. Grazie alla facilità di trasporto dei rizomi, lo Zenzero fu la prima spezia orientale che si diffuse ampiamente altrove, e fu una delle prime che raggiunse il Mediterraneo. [...]
  • ZUCCA (Cucurbita maxima)
    La Zucca, appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee, oltre a possedere apprezzabili proprietà terapeutiche, è largamente coltivata a scopi alimentari e ornamentali ed è anche utilizzata nell’alimentazione del bestiame. È originaria del Perù, dove già nel 1200 a. C. era molto conosciuta e ampiamente coltivata [...]
  • ZUCCHERO
    Zucchero, dal termine arabo sukkar o zùkkar, è il nome comune con cui è indicato il saccarosio, un disaccaride composto di una molecola di glucosio e una molecola di fruttosio, che è estratto dalla canna da zucchero o dalla barbabietola da zucchero. [...]