Alcuni consigli per combattere la stitichezza

La stitichezza, detta anche stipsi o costipazione, consiste nell’incapacità o difficoltà di svuotare con regolarità l’intestino (meno di 2-3 evacuazioni alla settimana). Oltre alle evacuazioni molto diradate, in caso di stipsi la massa fecale risulta diminuita, le feci sono spesso dure, l’espulsione risulta difficoltosa e si può avvertire un senso di svuotamento incompleto del retto.
Nei paesi occidentali circa il 20% della popolazione adulta soffre di questo disturbo, con una netta prevalenza del sesso femminile. I problemi di stitichezza iniziano di solito intorno ai 20-30 anni e sono destinati ad intensificarsi con l’età.

La stitichezza è un problema particolarmente sentito, in questi ultimi decenni, probabilmente a causa dei ritmi frenetici imposti dalla vita moderna. Le cause principali della stipsi sono infatti:

  • Scorrette abitudini alimentari. Soprattutto nei paesi occidentali la dieta tende ad essere ricca di cibi ad alto contenuto calorico, ricchi di proteine e carenti di fibre alimentari e di acqua. Le fibre stimolano naturalmente la peristalsi intestinale e quindi favoriscono il corretto funzionamento dell’intestino.
  • La carenza cronica di fibre nell’alimentazione determina quindi scompensi nell’apparato intestinale. Un’altra cattiva abitudine è quella di bere poco.
  • Stress. L’intestino è un organo particolarmente sensibile ai fattori emotivi: ansie, preoccupazioni, ritmi di lavoro frenetici, nervosismo, possono influire negativamente sul suo corretto funzionamento.
  • Trattamenti farmacologici. L’utilizzo prolungato di lassativi irritanti o di altri farmaci che influiscono sull’apparato gastro-intestinale possono contribuire all’insorgenza della stitichezza.

COME COMPORTARSI:

La stitichezza può essere prevenuta e curata apportando alcune semplici modifiche al proprio stile di vita. Bisogna imparare a mangiare regolarmente cibi ricchi di fibre, cereali integrali, verdure e frutta. Le fibre infatti aumentano la peristalsi e facilitano il transito intestinale. Si deve imparare inoltre a bere molto, e a fare attività fisica per favorire la motilità intestinale.
Inoltre è possibile fare uso periodicamente, ma senza abusarne, di lassativi.

La nostra farmacia propone alcuni prodotti utili in questi casi: